Mangiare sostenibile

agricoltura bio

@rh2010/123rf

Alla scoperta del mondo dell’alimentazione sostenibile: qui trovate approfondimenti sui cibi bio e a km0 e consigli utili per fare scelte alimentari consapevoli

Non si può parlare di sostenibilità senza prendere in considerazione le nostre scelte alimentari. Infatti optare per cibi sani, poco raffinati e prevalentemente a base vegetale fa bene alla nostra salute, ma a beneficiarne è anche l’ambiente. Negli ultimi anni si sente parlare sempre più spesso di agricoltura biologica, filiera corta e dieta vegana, ma troppo spesso questi concetti sono presentati più come slogan di tendenza e non entrano a far parte del nostro stile di vita. Ma se abbiamo davvero a cuore il futuro del nostro Pianeta, è fondamentale fare scelte consapevoli al momento della spesa per portare nel piatto alimenti che hanno un impatto ambientale minimo.

In questa sezione andiamo ad approfondire a 360° il mondo dell’alimentazione sostenibile: gli alimenti davvero sani e amici del Pianeta (ad esempio i legumi), le iniziative portate avanti nei vari Paesi o dalle singole aziende a favore della sostenibilità alimentare, i prodotti più innovativi in sostituzione agli alimenti di origine animale (come carne e uova) e, infine, una serie di consigli per mangiare sano.

Perché è importante mangiare consapevolmente

Quando acquistiamo alimenti e bevande al supermercato, nei negozi o nei mercati contadini dovremmo sempre chiederci non soltanto se possono fare bene alla nostra salute, ma da dove provengono e qual è la loro impronta ecologica. Per farlo è importantissimo imparare a leggere le etichette che possono fornirci una serie di informazioni utili.

Gran parte della frutta e verdura venduta nei supermercati, ad esempio, è stata trattata con pesticidi, che possono essere nocivi per il nostro organismo, ma che hanno conseguenze pesanti sull’ecosistema.

Per questo l’ideale sarebbe seguire la stagionalità e scegliere (quando possibile) prodotti biologici e a chilometro zero per favorire anche i piccoli produttori locali invece dei grossi marchi. Inoltre, per mangiare davvero in maniera sostenibile si rivela fondamentale ridurre il consumo di carne o eliminarla completamente dalla propria dieta. Oggi l’industria della carne rappresenta una delle principali responsabili di inquinamento della Terra. Le emissioni di gas serra degli allevamenti intensivi rappresentano, infatti, il 17% di quelle totali dell’Unione europea, più di quelle di tutte le automobili e i furgoni in circolazione messi insieme. E al di là della questione ambientale, numerosi studi hanno confermato che consumare troppa carne (in particolare quella rossa) espone ad una serie di rischi per la salute: dall’aumento del colesterolo all’insorgenza di alcune malattie, fra cui il tumore al colon-retto.

Gli alimenti sostenibili da non far mancare sulla propria tavola

Se cibi come la carne rossa e il salmone sono tutt’altro che sostenibili, ve ne ne sono alcuni che non dovrebbero mai mancare sulle nostre tavole: ad esempio i legumi, ricchi di proteine e dall’impatto ambientale e dall’impronta idrica minimi (perché sfruttano poco terreno, non hanno bisogno di molta acqua e possono essere coltivati anche in zone caratterizzate da siccità) e le verdure fresche.

Oltre ad approfondire questi alimenti e i loro effetti benefici sulla salute, vi portiamo alla scoperta delle ultime tendenze in fatto di prodotti alimentari sostenibili: dall’uovo sodo vegan a base di proteine di soia ai diversi tipi di latte vegetale (come quello di avena o il latte di patate, lanciato più di recente sul mercato).

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook