[Alt-Text]

consumo-di-suolo-legge-toscana

Consumo di suolo, in Toscana si cambia. La Regione infatti è la prima ad essersi dotata di una legge dedicata alla tutela del territorio agricolo. Ad essere stata riformata è le legge urbanistica del 2005. Meno consumo di nuovo suolo, riqualificazione dell'esistente nei terreni urbanizzati, tutela del territorio da trasformazioni non agricole e pianificazione di area vasta. Questi i punti principali delle nuove norme che vedono la Toscana aprire la strada ad iniziative regionali volte alla lotta del cemento selvaggio.

Leggi tutto: Stop al consumo di suolo: in Toscana arriva la legge che tutela il territorio

blitz camera

“No trivelle, sì rinnovabili”, il messaggio di Greenpeace è chiaro. Chissà se lo hanno capito i deputati che oggi lo hanno letto nello striscione che l'associazione ha aperto durante un blitz a Montecitorio. O almeno ci hanno provato, visto che a metà dell'opera sono stati bloccati dai commessi della Camera. Questa mattina in aula si votata la fiducia all'indigesto “Sblocca Italia”, che strizza l'occhio alle fonti fossili rinnegando il valore delle rinnovabili.

Leggi tutto: Blitz di Greenpeace alla Camera contro lo Sblocca Italia: “No trivelle, sì rinnovabili”

re del latte

Arrestato il Re del latte. Giuseppe Gravante è stato sottoposto a un ordine di custodia cautelare per reati connessi a smaltimento illecito dei rifiuti e estorsione. Nei suoi confronti è intervenuto il Corpo Forestale dello Stato di Caserta, che ha eseguito quanto disposto dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere.

Leggi tutto: Arrestato il Re del latte, per 20 anni ha sversato gli escrementi degli allevamenti nel Volturno

indiastrade

C'è chi la pupù la conserva in apposite provette per debellare delle malattie e chi, invece, la pupù la fa per strada scatenandole, le malattie. In India è problema serio: 600milioni di persone defecano per le vie delle città. 600milioni, mica due o tre buontemponi. Anche chi ha il bagno in casa.

Leggi tutto: In India in 600 milioni fanno i bisogni per strada. L'allarme Unicef

veleni mare

Più sei grande, più puoi inquinare. Questo in estrema sintesi quanto prevede il decreto Sblocca Italia, o “Sporca Italia” che ha introdotto misure meno restrittive in termini di bonifiche. Le grandi aziende infatti potranno sversare “veleni” in maniera proporzionale alla loro dimensione. Ma non solo. Sarà possibile effettuare per loro un'autocertificazione delle sostanze presenti nei terreni e da bonificare.

Leggi tutto: Bonifiche, ma solo sulla carta: lo 'Sporca Italia' favorisce i grandi inquinatori

nevexn

Se sulle nostre montagne c'è sempre meno neve, sappiamo che la colpa è dei cambiamenti climatici. Ma se proprio non si riuscisse a fare a meno della romantica coltre bianca tanto amata dagli sciatori? La soluzione ecologica è fornita da una start up di Rovereto, in Trentino che, sfruttando una delle proprietà chimiche dell'acqua, è riuscita a produrre la neve senza additivi chimici, a una temperatura ben al di sopra dello 0. Inquinante? No, perché la macchina che sta dietro a tutto ciò funziona con l'energia termica prodotta grazie al sole.

Leggi tutto: Neve artificiale: in Trentino si produce con l'energia solare e senza additivi chimici (VIDEO)

ue accordo 2030

Atteso da tempo, il pacchetto clima energia 2030 ieri ha visto finalmente i natali. A notte inoltrata il Consiglio d'Europa ha stabilito i tre pilastri della nuova politica energetica comunitaria. Una dura lotta, tra chi voleva obiettivi più ambiziosi e vincolanti a livello nazionale da una parte e chi invece ha anteposto gli interessi statali e ancora una volta le fonti fossili.

Leggi tutto: Pacchetto clima energia 2030: le nuove regole Ue che uccidono il clima (#EU2030)

Cerca

Social