Ambiente

Le nonne di Chernobyl: la storia delle donne che vivono nella zona di alienazione

  • Scritto da Lisa V.

nonne chernobyl 00

Donne, settantenni o ottantenni, e vedove: è questo il ritratto delle cosiddette “nonne di Chernobyl”, evacuate con le loro famiglie all’indomani del disastro nucleare del 26 aprile 1986 ma tornate a vivere illegalmente nelle loro case a pochi mesi dall’incidente. La regista americana Holly Morris le ha incontrate e ha dedicato loro un documentario, The Babushkas of Chernobyl.

L'ultimo abitante di Chernobyl, trent'anni dopo il disastro nucleare

  • Scritto da Lisa V.

chernobyl 000

Trent’anni fa, l'incidente nucleare di Chernobyl ha provocato un disastro ambientale e sanitario di proporzioni enormi, costringendo oltre100 mila persone ad abbandonare le proprie abitazioni e trasformando in una landa spettrale un’area di circa 2.600 kmq lungo la frontiera tra Ucraina e Bielorussia. Ma nel piccolo villaggio di Tulgovich la vita ha continuato a scorrere: nonostante il pericolo di radiazioni, una coppia si è rifiutata di abbandonare la propria casa, scegliendo il silenzio e la solitudine.

Il Malawi ha fame e sete: stato di emergenza per la siccità provocata da El Niño

  • Scritto da Lisa V.

malawi 000

Mesi di siccità e di inondazioni causati da El Niño, con il conseguente crollo della produzione agricola locale, hanno spinto il presidente del Malawi a dichiarare lo stato di emergenza in tutto il paese africano. Un caso non isolato: nelle ultime settimane, la situazione si è fatta piuttosto critica in tutta l’Africa sud-orientale, con milioni di persone che rischiano la fame. Un disastro umanitario annunciato, che si sta consumando nel silenzio pressoché totale dei media occidentali.