60 e oltre buoni propositi green per il nuovo anno (che non ci stancheremo mai di ripetere)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Come conservare al meglio le fragole

Vivere green: perché non sia uno slogan, ma una realtà, ci sono davvero tante cose che possiamo fare nella vita di tutti i giorni. Alcune sono apparentemente banali, altre forse richiedono più attenzione. Ma l’ambiente è di tutti e ognuno deve fare la propria parte.

La società occidentale – inutile nasconderlo – non induce ad uno stile di vita sostenibile. I danni che facciamo tutti al Pianeta sono evidenti e, nonostante gli allarmi degli scienziati, purtroppo aumentano. Per questo da 12 anni a questa parte abbiamo deciso di metterci al servizio di tutti coloro che vogliono essere buon* con la Terra. 

Se però da un lato è necessario un serio cambio di rotta da parte di tutti i potenti del Pianeta, tutti noi siamo chiamati a fare qualcosa, nel nostro piccolo, per preservare il posto dove abitiamo. E se qualcuno pensa che siano gocce nel mare, si potrebbe obiettare che il mare è fatto di gocce.

Ecco alcuni piccoli esempi di cambiamenti green che oggi siamo qui a ribadire e che non ci stancheremo mai di ripetere. Possiamo metterli in pratica ogni giorno nella nostra vita quotidiana. E in tutte le stagioni.

A casa

Il primo posto dove possiamo cercare di vivere green è naturalmente a casa nostra, spesso fonte di sprechi.

In ufficio

Perché non pensare ad essere green anche in ufficio? Anche qui non dimentichiamo di evitare gli sprechi, come a casa, quindi:

  • Evitiamo di stampare documenti se non strettamente necessario
  • Ricordiamo di effettuare correttamente la raccolta differenziata
  • Spegniamo le luci e i dispositivi quando non sono in uso (pensiamo anche al risparmio energetico)
  • Se portiamo il pranzo da casa usiamo stoviglie e contenitori riutilizzabili/riciclabili (e, così come a casa, limitiamo il consumo di carne!)
  • Scegliamo un sito internet con server che utilizza fonti rinnovabili per la nostra pubblicità e volantini di carta riciclata
  • Sostituiamo l’auto con mezzi pubblici, bici, camminare, car sharing
  • Per le trasferte, usiamo il treno al posto dell’aereo
  • Portiamo una tazza in ceramica per il caffè
  • Limitiamo l’invio delle mail e disiscriviamoci dalle newsletter che non leggiamo (anche le mail inquinano, giusto?)
  • Anche in ufficio, usiamo la nostra borraccia personale

Leggi anche: 10 modi per rendere l’ufficio un po’ più green

A Carnevale

Finite le feste, si pensa già al Carnevale. Che può essere purtroppo un periodo di grandi sprechi e di scarsa attenzione per l’ambiente. Ma possiamo:

  • Costruire costumi fai-da-te, utilizzando materiali ecologici e meglio ancora riciclati
  • Rivolgerci sia al make-up biologico che ad alcuni ingredienti di base del tutto naturali, come succo di barbabietola o burro di karité
  • Mettere in pratica il riciclo creativo per le decorazioni

Leggi anche: Consigli per un Carnevale green

In viaggio

Per eventuali ultimi viaggetti natalizi (e in generale per i viaggi futuri) non dimentichiamo che sportarci di per sé ha un impatto sull’ambiente. Ecco come possiamo limitarlo:

  • Usiamo il più possibile la mobilità sostenibile, preferendo, ove possibile, mezzi elettrici, biciclette e trasporto condiviso (ma in sicurezza Covid!)
  • Organizziamo al meglio gli spazi in valigia: ridurre al minimo il peso e le dimensioni dei nostri bagagli evita sovraccarichi dei pezzi di spostamento (e quindi le loro emissioni) nonché l’impatto, es dei trolley, sulla pavimentazione stradale.
  • E per la cura della nostra persona, rivolgiamoci a shampoo e docciaschiuma ecologici, così come a creme idratanti e lenitive bio
  • Scegliamo strutture attente all’ambiente
  • Prediligiamo un turismo slow

Leggi anche: Come fare una valigia davvero green: cosa portare in viaggio

In spiaggia

Il tempo di mare è ancora lontano ma mai dimenticare le regole per essere green anche in spiaggia. Eccone alcune:

  • Scegliere spiagge vicine, possibilmente raggiungibili a piedi o in bicicletta
  • Scegliere creme solari con un buon INCI così come quello dei repellenti anti-zanzare
  • Non raccogliere mai gli animali marini
  • Non sprecare e non abbandonare rifiuti sulla spiaggia
  • Evitare posate, piatti e bicchieri monouso
  • Usare borse e sacche riutilizzabili
  • Suddividere le portate in vaschette monoporzione lavabili e riutilizzabili

Leggi anche: #PensaPulito: 7 regole per essere green (anche) in spiaggia

Quando facciamo un regalo

Natale è appena passato ma forse è ancora tempo di qualche scambio di regali. Ecco qualche consiglio:

  • Incartiamo i regali con carta e materiale riciclato (può essere carina una confezione fai-da-te): fogli di giornale, ma anche vecchi vestiti, sciarpe e foulard possono essere una soluzione
  • No ai regali inutili: pensiamo a cosa davvero può servire a quella persona, magari fatti da noi (con materiale riciclato)
  • Facciamo regali a chi ha bisogno, magari evitando così di buttare cose che a noi non servono più

Leggi anche: Natale consigli green per incartare i regali

Infine…

Infine, diciamo al volontariato nel settore che più vi è congeniale. Ricordiamo che la nostra missione è partire dal me per arrivare al noi!

Molti di questi obiettivi rendono l’idea di quanto anche noi, nel nostro piccolo, possiamo difendere l’ambiente, ma richiedono anche un forte sforzo personale.

È per questo che un ultimo buon proposito per il 2022 è quello di coltivare la nostra empatia. 

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Roberta De Carolis ha una laurea e un dottorato in Chimica, e ha conseguito un Master in comunicazione scientifica. Giornalista pubblicista, scrive per GreenMe dal 2010.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook