circo martin trasf

Una leonessa, tre bovini, un lama peruviano, un cammello, un pappagallo Ara, due dromedari, una zebra e uno zebrallo (incrocio tra una zebra e un cavallo). Sono tutti salvi e finalmenti liberi. Il Corpo forestale dello Stato, su disposizione della Procura della Repubblica di Tempio Pausania sta operando il trasferimento di questi undici animali del Circo Martin, sequestrati ad Arzachena (Olbia-Tempio), in Costa Smeralda Sardegna.

cammelli elemosina

Cammelli con evidenti lesioni e mutilazioni. È questa l'ultima tendenza dell'accattonaggio. Sono stati avvistati in diverse città della Cina, tra cui Guangzhou, Shenzhen, Wenzhou, Shaoxing, Xiamen, Fuzhou, Jiujiang e Hefei. Vengono utilizzati dai mendicanti per far pena (e guadagnare così denaro) agli occhi dei passanti.

cirillo

Sono a casa che aspettano il ritorno del loro proprietario. Ma Nathan Cirillo, 24 anni, non varcherà mai più quella soglia, anche se i suoi cani, forse, ancora non l'hanno capito. Il ragazzo, infatti, è stato ucciso da un commando di attentatori mentre prestava servizio come soldato di guardia presso il National War Memorial di Ottawa.

suni

Triste conto alla rovescia per l'estinzione dei rinoceronti bianchi. Ne sono rimasti solo 6 su tutto il Pianeta Terra. Per questo Suni, il rinoceronte bianco settentrionale trovato senza vita nella riserva di Ol Pejeta Conservancy, in Kenya, era molto più che unico e raro: era di vitale importanza per la sopravvivenza della sua specie, essendo uno degli unici due maschi riproduttori rimasti.

adam2

Se esistono uomini allergici ai peli dei cani, esistono anche cani allergici agli esseri umani. Come Adam, un dolce labrador nero di appena 2 anni salvato dalla Lucky Dog Retreat Rescue di Indianapolis, a cui è stata recentemente diagnosticata la bizzarra e unica condizione.

coniglio gabbia

L'Italia è il primo produttore di carne di coniglio in Europa e il secondo a livello mondiale. Secondo FAOstat nel nostro Paese vengono macellati approssimativamente 175 milioni di conigli macellati ogni anno. Circa il 99% di questi animali viene allevato in gabbie di batteria: un metodo crudele e primitivo che priva l'animale della sua libertà e della possibilità di esprimere qualsiasi comportamento naturale.

falco drone

Sono diventate virali le immagini del falco che attacca un drone, facendolo precipitare al suolo. Il filmato caricato su Youtube dall'utente Christopher Schmidt ha raggiunto in pochi giorni oltre 4.000.000 di visualizzazioni. È stato girato a Magazine Beach, un parco di Cambridge, nel Massachusetts, con una una GoPro montata su un drone Phantom FC40.

Cerca

Social