Altri Pet

criceto

@vinisouza128/123rf

Dal criceto al riccio africano, tutto quello che devi sapere sulle specie esotiche (e non) prima di accogliere un animaletto in casa

Se il carattere e le esigenze delle diverse razze di cani e dei gatti sono ormai piuttosto conosciute, lo stesso non si può dire di tante altre specie che negli ultimi decenni sono diventati sempre più in voga come animali domestici. Se state valutando di prendere un coniglio, un criceto o un gerbillo siete nella sezione giusta. Qui vi spiegheremo tutto quello che dovete sapere per prendervi cura di loro: dal carattere alle loro esigenze, dall’alimentazione alle malattie più comuni.

Come prendersi cura di conigli, criceti, tartarughe e altri animali domestici

In questa sezione troverete una serie di approfondimenti sul variegato mondo dei pet, a partire dai consigli degli esperti sull’alimentazione più adatta a loro e dalla cura della loro salute.

Prima di accogliere un animaletto in casa, infatti, è domandarsi di quali spazi ha bisogno e se si è in grado di prendersene cura adeguatamente. Ogni specie ha esigenze specifiche che, se ignorate, possono portare l’animale a soffrire terribilmente.

Abbiamo dedicato ampio spazio ai conigli (compresi quelli nani, sempre più richiesti), approfondendo il tipo di dieta, come prendersi la cura del pelo, ma soprattutto il tipo e la grandezza della gabbia più adatta a loro.

Tra gli animali domestici più apprezzati dalle famiglie del nostro Paese c’è anche la tartaruga d’acqua. Se si intende accoglierla in casa, però, non bisogna limitarsi a comprarle una vasca e a nutrirla. Questo animale ha necessita cure e di un habitat specifico, che non corrisponde affatto alla vaschetta di plastica con l’isoletta (con la quale la tartaruga d’acqua viene spesso venduta nei pet shop).

News e approfondimenti anche sui criceti, spesso acquistati con grande leggerezza. A tal proposito è fondamentale sapere che si tratta di animali estremamente delicati, con ritmi di vita ben precisi e inclini a sviluppare non poche patologie (tra cui la malattia renale incurabile chiamata amiloidosi) e a soffrire di stress.

Un’altra specie sempre più gettonata come animale domestico è il gerbillo, piccolo roditore originario delle zone desertiche dei Paesi arabi, dell’Africa e della Cina settentrionale. Si tratta di un animale molto attivo, socievole e intelligente, particolarmente amato dai bambini. Ma, nonostante la somiglianza con il criceto, ha un carattere e delle esigenze piuttosto diverse da conoscere che vi illustreremo.

Attenzione al traffico illegale di animali esotici

Quando si decide di prendere un animale domestica è necessario avere certezze sulla sua provenienza. Non bisogna dimenticare, infatti, che molti animali – in particolare quelli esotici come i serpenti e pappagalli – sono vittime del traffico illegale che li strappa dai loro habitat. Nel nostro Paese vengono vendute a caro prezzo anche specie a rischio estinzione e per niente adatte a vivere rinchiuse in casa.

Occorre tenere presente che il commercio di fauna selvatica è uno dei più importanti business sul Pianeta, insieme al traffico di esseri umani, di droga e di armi.

Adottiamo animali salvati dai laboratori e vittime di maltrattamento invece di comprarli

Se si desidera tenere in casa un criceto, un coniglio o un altro animaletto non è detto che bisogna acquistarlo. Non tutti lo sanno, ma – grazie alla Direttiva europea del 2010 – è possibile offrire una seconda vita agli animali sfruttati come cavie nei laboratori. Anziché essere soppressi al termine degli esperimenti, gli animali che rispondono a determinate caratteristiche possono essere trasferiti in una famiglia che se ne prenda cura. In Italia esistono diverse associazioni che si occupano di rehoming degli animali salvati dai laboratori. Perché acquistarli quindi se possiamo prenderci cura di loro?

Info e approfondimenti su tantissimi animali domestici 

In questa sezione approfondiremo a 360° il mondo dei seguenti animali domestici:

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook