Schnauzer nano: 10 cose da sapere prima di adottarne uno

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Se stai valutando di adottare un Schnauzer nano ci sono alcune cose che dovresti sapere prima di accoglierlo in famiglia come ad esempio le sue caratteristiche peculiari che ti aiuteranno a capire a fondo il carattere e le esigenze di questa razza canina di piccola taglia originaria della Germania

Per gli appassionati del mondo cinofilo il nome Schnauzer significa sostanzialmente due cose: baffi e carattere incredibile. Questi sono alcuni dei tratti di questa cane che a seconda della taglia si distingue in tre razze differenti: Schnauzer gigante o Riesenschnauzer, Schnauzer e Schnauzer nano o Zwergschnauzer.

Nel nostro caso parleremo della razza in miniatura, lo Schnauzer nano. Questo esemplare è un cane di taglia piccola  e appartiene al gruppo Cani di tipo Pinscher e Schnauzer Molossoidi – Cani da montagna – Bovari Svizzeri e altre razze, sezione Cani tipo Pinscher e Schnauzer dell’ENCI.

Nasce dall’incrocio tra alcuni cani di taglia altrettanto contenuta come il Barboncino, il Pinscher e persino il Volpino di Pomerania. La varietà fu selezionata verso la fine XIX secolo in Germania, Paese d’origine delle tre razze, e il suo standard ufficialmente riconosciuto nel 1926 dall’American Kennel Club.

Questo piccoletto era inizialmente adoperato come cane da guardia, dimostrando abili capacità nel proteggere il suo territorio e cacciare ogni tipo di ratto tant’é che venne soprannominato “il cacciatore di topi”. Il suo straordinario carattere lo ha reso nel corso del tempo un cane da compagnia davvero eccezionale, apprezzatissimo dalle famiglie. Negli Stati Uniti lo Schnauzer nano compare oggi nella classifica dei cani più popolari nel Paese.

Non lasciarti ingannare dalla sua taglia piccola, uno Schnauzer nano è un cane dal cuore enorme che ti sorprenderà con la sua socievolezza, vivacità e astuzia.

Il suo carattere è molto espansivo, dolce e attento

Uno Schnauzer nano è un cane dalla grande personalità. Amorevole, estroverso, molto dolce e anche estremamente buffo. Nella quotidianità la sua presenza si sente. Dimostra tutto il suo affetto, a volte in maniera leggermente invadente, altre meno.

Osserva molto le persone, non facendosi sfuggire alcun particolare e in questo riaffiora il suo passato da guardiano. Si lega con facilità a tutti i membri della sua famiglia e non solo. Una volta assicuratosi che un nuovo volto non costituisce alcun pericolo, aprirà il suo cuore, dando tutto l’affetto di cui è capace.

Le malattie che più interessano la razza

In linea di massima si tende a considerare lo Schnauzer nano un cane sano e robusto con una aspettativa di vita di 12-14 anni. Ci sono tuttavia alcune patologie che possono interessare la razza come:

  • cataratta e atrofia progressiva della retina
  • calcoli renali
  • pancreatite
  • ipotiroidismo
  • displasia dell’anca

I suoi baffi hanno uno scopo preciso

Uno Schnauzer senza i suoi lunghi baffi non è uno Schnauzer e non solo per l’aspetto. Non molti sanno che in passato proprio la tipica peluria attorno al muso era utilizzata per proteggere gli Schnauzer dagli attacchi degli altri cani e degli animali selvatici.

I baffi facevano sembrare tutto il muso del cane più pronunciato e minaccioso e in una rissa il collo risultava più al sicuro, protetto da quello che in realtà era solamente del pelo più lungo. Nel corso degli anni i baffi dello Schnauzer, gigante, normale o nano, sono stati perciò considerati un tratto distintivo delle tre razze.

Ha un udito eccezionale

A differenza di altre razze che utilizzano il loro olfatto sopraffino per orientarsi e cacciare, lo Schnauzer nano adopera il suo incredibile udito. Non fraintenderci, anche il senso dell’olfatto è molto sviluppato, ma l’udito lo è ancor di più. Ti basterà sapere che gli Schnauzer possono sentire il doppio delle frequenze rispetto a noi esseri umani. Le loro orecchie hanno 18 muscoli, contro i 6 delle nostre.

Abbaia parecchio

Potrà avere pure un corpo piccolo, ma la voce la si sente e come. Uno Schnauzer nano sa abbaiare molto bene e non si fa alcun problema nel farlo. Abbaia quando ti vede rientrare a casa, quando è felice o quando sente un rumore improvviso.

Lo Schnauzer nano è un cane molto protettivo e generalmente piuttosto sospettoso nei confronti degli sconosciuti. Abbaiando difende il suo territorio e la sua famiglia da estranei non ancora identificati, facendo in modo che il suo avvertimento arrivi chiaro e tondo. Non per ultimo gli Schnauzer nani, come i Chihuahua, si credono cani di taglia grande e abbaiano anche a loro simili molto più alti e muscolosi.

Si adatta alla vita di appartamento

Uno dei motivi per i quali lo Schnauzer nano è un cane così amato, carattere a parte, è che la razza non ha grandi esigenze. Si adatta perfettamente alla vita di appartamento, indipendentemente da quanto questo sia grande. Fondamentale è ritagliarsi del tempo per gite all’aperto dove lo Schnauzer nano avrà possibilità di muoversi e divertirsi in un ambiente più grande.

Necessita molto esercizio

Che sia dentro o fuori casa, lo Schnauzer nano ha bisogno di tenersi impegnato con giochi interattivi, pupazzi e altri passatempi. Il cane si annoia facilmente e poiché ha un livello di energia elevato l’esercizio fisico è realmente indispensabile. Bastano 30 minuti al giorno da includere nelle passeggiate per mantenere in forma il tuo Schnauzer nano.

Attenzione però a quando far fare attività fisica al cane. Nelle ore più calde della giornata questa andrebbe totalmente evitata per ridurre il rischio di colpo di calore nell’animale.

La sua educazione è facile

Una delle caratteristiche che accomuna tutti gli Schnauzer è l’intelligenza. Gli Schnauzer sono cani molto svegli e attivi. Apprendono velocemente comandi e giochi grazie alla loro grande energia e voglia di imparare. Questo rende la loro educazione facile rispetto ad altre razze canine.

I percorsi di obedience e agility sono l’ideale per questo tipo di cane che, con le giuste attività, ti darà grandissime soddisfazioni. Ricordati di premiare sempre il tuo Schnauzer nano alla fine di una sessione educativa e ripetere gli esercizi regolarmente per non perdere l’allenamento.

Rapporto con i bambini

Lo Schnauzer nano è un cane da compagnia straordinario per i bambini e non è un caso che la razza adori passare moltissimo tempo in compagnia della propria famiglia, tutti i giorni, tutto l’anno. Che ci siano adulti, ragazzi o bambini non fa differenza. Uno Schnauzer nano ha un carattere strepitoso e altamente socievole.

La razza è ideale per i bimbi di tutte le età in quanto non mostra alcun segno di aggressività o irrequietezza. Lo Schnauzer nano sa porsi con gentilezza, delicatezza e sa socializzare senza difficoltà. Persino quando abbaia insistentemente non è mai portato a mordere.

Non perde molto pelo

Lo Schnauzer nano è dotato di un mantello duro e aderente al corpo con fitto sottopelo. Sebbene il suo pelo sia folto, la razza non ne perde troppo ed è per questo che può essere ritenuta ipoallergenica. Ciò lo rende un perfetto amico a quattro zampe per persone che soffrono di allergie o di asma. Il suo mantello richiede tuttavia parecchie cure. Va spazzolato frequentemente e toelettato spesso.

Per saperne di più su altre razze canine leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue, attivista e volontaria per i diritti degli animali. Amante della cucina vegetale, di vini rossi e di tutto ciò che profumi di cannella.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook