Rose

rose

@Oleksii Zelivianskyi/Shutterstock

La rosa è considerata la regina di tutti fiori, da sempre simbolo di eleganza e d’amore, oltre che fonte di ispirazione per poeti e scrittori. Questo fiore non è soltanto di una bellezza disarmante, ma emana anche un profumo unico. In natura esistono centinaia di varietà di rose. Tra quelle più antiche troviamo la varietà Alba, profumatissima, resistente e già conosciuta persino in epoca romana.

In Italia le specie spontanee di rosa sono oltre 30, tra cui la Rosa Canina (tra le più comuni), la Gallica, la Glauca, la Pendulina (nota anche come rosa alpina) e la Sempervirens.

Come coltivare e potare le rose

Coltivare delle bellissime rose è più facile di quanto si pensi. Basta seguire alcuni consigli e accortezze, a partire dal tipo di terreno da usare e al periodo più adatto. Per piantarle il mese più indicato è sicuramente febbraio. Febbraio è anche il mese ideale per la potatura invernale. Nella maggior parte dei casi, infatti, le rose richiedono 2/3 potature all’anno: una in inverno, una nel periodo estivo e, se necessario, una terza nel periodo autunnale. 

La maggioranza delle rose che troviamo nei vivai è ottenuta attraverso riproduzione vegetativa, ovvero tramite innesto o talea. Ma soltanto ricorrendo riproduzione per seme si possono ottenere varietà uniche, che si distinguono da tutte le altre per forma, colore e profumo. I semi delle rose sono contenuti nel cinorrodo, il cosiddetto “falso frutto”. Una volta individuato il cinorrodo, bisogna aprirlo per estrarne i semi da piantare.

Anche il rinvaso delle piantine di rosa, da effettuare preferibilmente in inverno o in primavera, è un’operazione piuttosto semplice. Seguendo alcuni preziosi consigli, è possibile quindi ammirare e prendersi cura di meravigliose rose nel proprio giardino o sul proprio balcone.

Inoltre, le rose non sono soltanto degli incantevoli fiori ornamentali. Molte varietà, tra cui la Centifolia e la Rugosa, sono anche commestibili e vengono utilizzate nella preparazione di dolci e squisite marmellate. Infine, i petali di questi fiori, dotati di proprietà antinfiammatorie e astringenti, possono essere utilizzati per preparare una profumatissima acqua di rose fai-da-te per tonificare la pelle del viso. 

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook