[Alt-Text]

NadineGordimer

Nadine Gordimer, scrittrice sudafricana ormai 91enne, è morta ieri. Aveva contribuito alla lotta contro il regime dell'apartheid in Sudafrica e se ne è andata, malata di cancro al pancreas, 10 mesi dopo il suo amico Nelson Mandela. Lei, donna, bianca, straniera ed ebrea, non aveva mai dimenticato il significato della vita, la sua sacralità, la dignità e l'uguaglianza di tutti gli uomini.

Leggi tutto: Addio Nadine Gordimer, donna bianca nemica dell'apartheid, amica della vita

iacopo melio

"Sono single per colpa degli autobus". Dopo questa battuta ironica comparsa sul suo blog, Iacopo Melio, un ragazzo disabile di 22 anni, che vive a Cerreto Guidi, in provincia di Firenze, ha lanciato una vera e propria battaglia contro le barriere architettoniche, con particolare riferimento agli autobus e ai treni. E su Twitter è nato l'hashtag #vorreiprendereiltreno.

Leggi tutto: #Vorreiprendereiltreno: la campagna di un ragazzo disabile contro le barriere architettoniche

La sua sexy e smagliante forma, tornata sorprendentemente al top in men che non si dica dopo il parto del piccolo George, fa invidia a tante donne (oltre per il fatto di aver sposato un principe!). Ma Kate Middelton non è a dieta: ha adottato un nuovo regime alimentare, il crudismo.

Leggi tutto: Raw food: Kate Middleton diventa crudista per una pelle radiosa

lato oscuro brasile mondiali

Il Brasile, purtroppo, nasconde un lato oscuro e tagliente che non dobbiamo dimenticare. Ora i riflettori sono puntati sui mondiali di calcio, in altre occasioni l'attenzione è incentrata sul tipico carnevale brasiliano, ma sono davvero in pochi ad occuparsi della situazione delle popolazioni indigene.

Leggi tutto: Coppa del Mondo 2014: il lato oscuro del Brasile

spuntonicover

Metti un barbone e una città indifferente. Metti che il senza fissa dimora debba barcamenarsi per trovare un angolo di strada, sporco ma almeno al riparo da vento e pioggia. Metti che quel barbone non sia considerato, nemmeno visto né tanto meno ascoltato, e si ritrova dall'oggi al domani quell'angolino che aveva scelto pieno di spuntoni

Leggi tutto: Rimossi gli spuntoni per i senzatetto a Londra grazie alle proteste

cover lacrimogeni piante

I lacrimogeni come vasi dove far crescere piante e fiori. Combattere le brutture della guerra usufruendo dei frutti della Natura. È quello che hanno fatto gli abitanti del villaggio palestinese di Bil'in, nei pressi della città di Ramallah, in Cisgiordania. Qui, è sorto un curioso giardino nei vecchi lacrimogeni.

Leggi tutto: Lacrimogeni come vasi: in Cisgiordania dai resti della guerra nascono i fiori

detenuti parchi

Tutela dell’ambiente e reinserimento sociale dei detenuti. Un binomio che presto sarà realtà grazie al protocollo d'intesa firmato dal ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti e da quello della Giustizia Andrea Orlando. Secondo l'accordo, i detenuti potranno essere inseriti nei parchi nazionali per generiche attività di pulizia e conservazione dell'ambiente.

Leggi tutto: Reinserimento sociale detenuti: lavoreranno nei parchi nazionali

bhutan villaggio felicita

In Bhutan nasce il primo ecovillaggio della felicità. Vi avevamo già parlato di questo piccolo Stato che si trova sulla catena dell'Himalaya. Si tratta di una monarchia costituzionale asiatica che già nel 2012 aveva reso noto l'obiettivo di diventare la prima nazione al mondo biologica al 100%.

Leggi tutto: Bhutan: nasce il primo villaggio della felicita' dove il PIL non conta

ian somerhalder

La maggior parte dei vampiri odia il sole, ma Ian Somerhalder non sopporta il carbone. La star di The Vampire Diaries - che ha partecipato anche alla prima stagione di Lost - ha espresso una posizione molto chiara contro il carbone e ha lanciato una campagna su Twitter e un'infografica per enfatizzare la superiorità dell'energia solare.

Leggi tutto: #CoalSucks: Ian Somerhalder di The Vampire Diaries lancia una campagna contro il carbone

Cerca

Social