Mente & emozioni

terapia dello stupore

"Wow therapy", come portare la meraviglia nella propria vita

Wow therapy, la capacità di godere e meravigliarsi dei piccoli fatti di ogni giorno. Aumenta l'emodiversità: fino a 16 emozioni positive che hanno effetti straordinari sulla salute.

Gesù e Pietro stavano camminando in un campo quando, all'improvviso, videro un cane. Da lontano sembrava dormire; avvicinandosi poterono constatare che invece era la carcassa di un animale morto e in decomposizione. Pietro disse: “Maestro, allontanati da lì”. Gesù invece si avvicinò ulteriormente, la guardò bene ed esclamò: “che bei denti bianchi che ha!”. Nell'episodio, raccontato in uno dei Vangeli apocrifi, si racchiude la sintesi estrema della wow therapy, un approccio alla vita che attinge ad una saggezza antica: il sapersi meravigliare, l'apprezzare e il godere di quello che c'è. 

  • Scritto da Anna Maria Cebrelli
coppia_importanza_no

Vita di coppia: l'importanza del “no” in amore

Saper dire di no, nella coppia, aiuta la relazione a crescere. Il libro di Peter Schellenbaum, per approfondire l'importanza del no in amore.

L'amore romanticoimplica un “sì” ampio, profondo, di base: accoglie, onora, rispetta, sceglie e riconferma ogni giorno la persona amata. Ma non è vero amore se – all'interno della coppia - non c'è al tempo stesso la capacità di accogliere, contenere, onorare, rispettare anche i “no” che possono arrivare dall'uno o dall'altro.

  • Scritto da Anna Maria Cebrelli
risveglio

Il modo in cui ci si sveglia condiziona l'intera giornata. Ecco come migliorarlo

Il modo in cui ci alziamo al mattino condiziona l'andamento della nostra giornata. Cominciamo dall'inizio, ovvero dalla sveglia: se quando suona, dopo averla "stoppata", amiamo rigirarci dall'altra parte, sapendo che risuonerà dopo 10 minuti non siamo per nulla sulla buona strada.

  • Scritto da Anna Maria Cebrelli
sogno lucido

Sogno lucido, cos'è e come fare per vivere l'esperienza del "lucid dream"

Sogno lucido: consigli e tecniche per vivere questa esperienza

Sognare ci apre ad altri mondi, in qualche modo non meno reali di quelli “ordinari”. Insomma il “dubbio” di Chuang-Tzu - che sogna di essere una farfalla, una farfalla che svolazza, che si sente libera e che ignora l’esistenza di Chuang-tzu e poi, improvvisamente si risveglia, ed è nuovamente Chuang-tzu, e si domanda: “Ora io non so: ero io un essere umano che stava sognando di essere una farfalla oppure ero in quel momento una farfalla che stava sognando di essere Chuang-Tzu?” - è legittimo, per certi versi. A meno di non condurre un “sogno lucido”: un sonno attivo e non passivo, così come capitava ad Aurobindo e Rudolf Steiner per buona parte o la totalità delle loro notti.

  • Scritto da Anna Maria Cebrelli
attrattologia

Attrattologia: 7 consigli per trasformare i tuoi sogni in realtà

Dal "Grande gioco attrattivo del Nautilus", 7 modi per preparare il terreno personale all'abbondanza e alla realizzazione dei propri obiettivi e desideri.

Da quando è uscito il libro The Secret, una decina di anni fa, “attrarre” è diventato un verbo particolarmente usato specialmente nell'accezione di richiamare a sé ricchezza, potere, l'uomo o la donna o la casa dei desideri, e via discorrendo. Cambia mentalità e otterrai quel che vuoi è il messaggio di fondo: non che questo concetto non contenga anche elementi di verità ma, di fatto, modificare l'approccio non è così banale e, in secondo luogo, è più importante che arrivi nella nostra vita quello che realmente serve alla nostra evoluzione personale, su tutti i piani (obiettivamente, non sempre è ciò che il nostro ego desidera).

  • Scritto da Anna Maria Cebrelli
Forest bathing

Forest bathing, la terapia segreta degli alberi

Il Forest Bathing, la terapia segreta degli alberi: tutte le piante migliori si trovano anche nell'area del Mediterraneo.

La Natura, gli alberi, ci rigenerano. In fondo lo sappiamo già spontaneamente: quando siamo stressati, di cattivo umore, nervosi, anche solo una passeggiata immersi nel verde della Natura ci aiuta a sentirci subito meglio.

  • Scritto da Anna Maria Cebrelli
piccoli passi

Metodo Kaizen: come un piccolo passo può cambiarti la vita

Un lungo viaggio comincia sempre da un primo passo: il Metodo Kaizen, reinterpretato da Robert Maurer, spiega come farlo, qual è quello migliore. Per cambiare in meglio la propria vita.

Se, per fare tutto – come cantava Sergio Endrigo – ci vuole un fiore, per farlo bene bisogna procedere un passo alla volta. E così, un passettino dopo l'altro, ci si cambia la vita: è quanto promette il Metodo Kaizen se applicato alla vita di tutti i giorni.

  • Scritto da Anna Maria Cebrelli
ikigari

Ikigai: cos'è e come trovare il proprio senso della vita

Ikigai, ovvero il concetto giapponese del trovare la ragione per vivere e per cui svegliarsi la mattina. Come trovare il proprio?

Tutti noi in diversi momenti della nostra vita ci siamo posti la fatidica domanda: cosa ci facciamo qui? Qual è lo scopo del nostro essere al mondo? In Giappone l’idea di avere uno scopo nella vita è racchiuso nel termine Ikigai.

  • Scritto da Francesca Biagioli