Colesterolo: il frutto da mangiare una volta al giorno per abbassare i livelli di quello “cattivo” (e non è la mela)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Uno studio avrebbe scoperto come mangiare semplicemente un avocado al giorno possa contribuire ad abbassare i livelli di colesterolo cattivo nel sangue e ridurre il rischio di malattie cardiovascolari, grazie al suo contenuto di acidi grassi monoinsaturi.

Il colesterolo è essenziale per il benessere del nostro corpo a patto che rimanga su valori normali, infatti serve per la sintesi di alcuni ormoni, gioca un ruolo fondamentale nella produzione della vitamina D ed è un costituente delle membrane cellulari e di vari tessuti.

Tuttavia, se presente in eccesso può essere molto dannoso per l’organismo. In particolare, è proprio il colesterolo LDL, conosciuto come “cattivo”, che al contrario dell’HDL considerato “buono” dev’essere costantemente monitorato. Questo perché alti livelli di colesterolo LDL sono associati alla comparsa di problemi cardiovascolari, indicano la presenza di grasso nel sangue e possono causare alcune patologie come pressione alta, infarti e ictus.

Oltre alla quota prodotta normalmente dal nostro corpo, il colesterolo può essere introdotto dall’esterno attraverso l’alimentazione  ed è, infatti, presente soprattutto nei cibi ricchi di grassi animali come carne, burro, salumi, formaggi e tuorlo dell’uovo.

In tal senso, uno studio condotto dalla Pennsylvania State University e pubblicato sul Journal of the American Heart Association, avrebbe scoperto come mangiare un avocado al giorno possa contribuire ad abbassare i livelli di colesterolo cattivo nel sangue e ridurre il rischio di malattie cardiovascolari, grazie al suo contenuto di acidi grassi monoinsaturi.

Leggi anche: Questo è inaspettatamente il cibo migliore da mangiare a colazione se vuoi abbassare il colesterolo

Lo studio

Il team di ricercatori si è posto l’obiettivo di confrontare gli effetti di diversi tipi di diete sul colesterolo su un campione di 45 pazienti di età compresa tra i 21 e 70 anni, obesi o in sovrappeso, che per due settimane hanno seguito la consueta dieta in stile americano.

Per le successive 5 settimane, invece, i partecipanti sono stati divisi in 3 gruppi: il primo seguiva una dieta a basso contenuto di grassi, mentre il secondo e il terzo a moderato consumo di grassi, l’unica differenza era che ad uno dei due gruppi veniva dato un avocado al giorno.

Dalle analisi effettuate è emerso che chi aveva mangiato l’avocado aveva ottenuto una riduzione del colesterolo LDL (cattivo) di 13,5mg/dl, l’altro gruppo che seguiva una dieta con moderato consumo di grassi di 8,3 mg/dl e il primo gruppo (dieta povera di grassi) solo di 7,4 mg/dl.

Questi risultati dimostrerebbero come l’apporto di acidi grassi monoinsaturi fornito dagli avocado sia in grado di far abbassare drasticamente il colesterolo cattivo. Per questo, si consiglia quindi di mangiarlo più spesso, magari preparando un gustoso guacamole oppure imparando ad aggiungerlo più spesso alle insalate.

Ti potrebbe interessare anche: Avocado: le proprietà scientificamente provate, gli usi e i segreti che non ti aspetti

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Fonte: Journal of the American Heart Association

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in sociologia e studentessa in media, comunicazione digitale e giornalismo. Curiosa e creativa, le sue passioni sono la scrittura, gli animali e il buon cibo. La sua lingua madre è il dialetto siciliano.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook