Albero di Giada: alla scoperta della pianta succulenta facilissima da coltivare

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

L'albero di Giada è una pianta succulenta molto facile da coltivare. Ciò che più caratterizza questa piccola pianta sono le sue foglie carnose dalla forma arrotondata. Scopriamo come coltivare l'albero di Giada e come prendersene cura

Crassula ovata è il nome botanico della pianta comunemente chiamata pianta del denaro o albero di Giada.

Ci sono molte altre piante che sono comunemente chiamate “pianta del denaro”, tra cui Epipremnum aureum (chiamata anche edera del diavolo), Lunaria annua e Pilea peperomioides.

La Crassula ovata è talvolta indicata come Crassula argentea ed è una tenera succulenta sempreverde, coltivata principalmente come pianta d’appartamento.

Si caratterizza per le attraenti foglie arrotondate, carnose, lucide, color verde giada. Queste possono anche sviluppare una sfumatura rossa attorno ai bordi se la pianta viene coltivata in un luogo molto luminoso.

Come coltivare l’albero di Giada

L’albero di Giada è una pianta da appartamento che necessita di tanta luce, preferibilmente un’esposizione esposta a sud oppure a ovest. Può essere spostata all’esterno in un patio caldo e soleggiato in estate, ma assicurati di riportarla in casa prima che il clima diventi freddo all’inizio dell’autunno.

Per coltivare la tua pianta di Giada ricorda che, oltre alla luce, occorre innaffiarla solo quando i primi pochi centimetri di compost sono asciutti. Rinvasala ogni pochi anni, meglio se in primavera. Ricorda, inoltre, che in inverno ha bisogno di molta meno acqua.

Dove coltivare l’albero di Giada

jade plant

©Gicku91/123rf

Coltiva la tua pianta di Giada in un luogo luminoso e soleggiato: possono essere necessarie alcune ore di sole diretto ogni giorno. Inoltre, questa succulenta tollera le temperature fino a 10°C in inverno.

L’albero di Giada si comporta meglio in un compost ben drenato, quindi utilizzane uno senza torba o uno specifico per piante succulente, oppure un altro a base di terra con dell’aggiunta di sabbia.

Come propagare un albero di Giada

Esistono due modi principali per propagare un albero di Giada. Il modo più semplice è prendere le talee del gambo. Ecco come:

  • usando cesoie o forbici, taglia una sezione dello stelo, che abbia almeno due nodi (protuberanze sullo stelo: queste sono le foglie e le radici da cui crescono)
  • stacca le foglie dal fondo del taglio, lasciando alcune in alto
  • a questo punto trasferisci in acqua fino a quando non sviluppa le radici, quindi mettila in un vaso con compost succulento o compost multiuso senza torba e perlite
  • annaffia bene. Dovrebbe sviluppare radici entro poche settimane.

Puoi anche propagare la tua pianta di Giada prelevando talee di foglie, anche se questo è un processo più lento e le piante risultanti saranno più piccole:

  • togli delicatamente alcune foglie giovani dalla pianta
  • metti le foglie in un luogo caldo e asciutto per alcuni giorni, in modo che le estremità tagliate possano indurirsi
  • metti le foglie in posizione verticale in un contenitore con compost e acqua
  • le piante dovrebbero iniziare a formare radici entro poche settimane, quando puoi mettile in piccoli vasi individuali.

Leggi anche: Moltiplicare le piante grasse non è mai stato così facile: le tecniche per le talee perfette

Albero di Giada in crescita: problemi più comuni

foglie albero di giada

©Michaelmeijer/123rf

L’albero di Giada durante la crescita potrebbe presentare i bordi rossi sulle foglie; niente paura perché questi compaiono solo quando la pianta è esposta a livelli di luce troppo elevati.

Le foglie gialle, invece, sono probabilmente dovute all’eccesso di acqua. Quindi, l’unico consiglio è ridurre l’irrigazione e non lasciare che la pianta rimanga in un compost troppo bagnato: lasciala sempre scolare dopo averla innaffiata.

Le foglie più vecchie si avvizziranno e cadranno naturalmente, ma se cadono molte foglie è un segno che la pianta è stressata. In questo caso occorre valutare se è stata spostata in un punto diverso, oppure potrebbe anche essere stata innaffiata troppo o troppo poco.

L’albero di Giada può essere vittima della cocciniglia sul fogliame. Per verificare ciò osserva se ci sono degli insetti che sembrano macchie bianche e soffici sulla parte inferiore delle foglie. Puliscile con un panno umido o un batuffolo di cotone imbevuto di un insetticida che contiene acidi grassi o oli vegetali.

Se le foglie e gli steli della tua pianta sono ricoperti da una sottile tela, potrebbe trattarsi di acari.

In tal caso, la superficie superiore della foglia può essere screziata mentre acari e uova possono essere notati con una lente d’ingrandimento sul lato inferiore delle foglie. Anche in questo caso, il consiglio è di trattare con uno spray contenente acidi grassi o oli vegetali.

Ti potrebbe interessare:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ha diversi anni di esperienza nella comunicazione digitale. Appassionata di beauty, fitness, benessere e moda sostenibile.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook