Colesterolo, effetti collaterali statine: se vedi l’urina di questo colore, dovresti contattare un medico quanto prima

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Tra gli effetti collaterali più pericolosi delle statine c'è la possibilità di sviluppare danni al fegato. Il colore delle urine potrebbe segnalarci che stiamo correndo il pericolo di starne soffrendo.

Lite tra elefanti

Le statine sono medicinali che aiutano ad abbassare i livelli di colesterolo “cattivo” (il colesterolo LDL) nel sangue. Oltre ad essere assunte per il colesterolo alto, però, le statine possono essere prescritte anche a pazienti con malattie cardiache per prevenire ulteriori rischi. Come con qualsiasi farmaco, le statine vengono vendute insieme ad un elenco di possibili effetti collaterali, tra cui un’alterazione nel colore delle urine che potrebbe essere un segnale di complicazioni nel fegato.

Leggi anche: Colesterolo: se stai assumendo statine, questo odore è uno degli effetti collaterali più fastidiosi

Naturalmente, alcuni effetti collaterali delle statine sono più gravi di altri. Uno dei più gravi e, fortunatamente, anche dei più rari è la possibilità di sviluppare un danno epatico, come ci descrive l’organizzazione non-profit Mayo Clinic. Occasionalmente, le statine aumentano la produzione di enzimi epatici che può portare ad un’infiammazione del fegato. Un colore più scuro del normale nelle urine è uno dei campanelli di allarme a cui prestare attenzione per capire di stare soffrendo di questo effetto collaterale. Altri possibili effetti collaterali includono:

  • affaticamento,
  • perdita di appetito,
  • dolore nella parte superiore dell’addome,
  • ingiallimento della pelle e degli occhi.

La Mayo Clinic raccomanda di contattare immediatamente il proprio medico se si va incontro a uno di questi sintomi. Proprio per questo motivo, il medico potrebbe consigliare un test per controllare i livelli di enzimi nel fegato prima di procedere con la somministrazione di statine.

Tra gli effetti invece più comuni delle statine ricordiamo:

  • mal di testa,
  • vertigini,
  • problemi all’apparato digerente,
  • dolore muscolare,
  • disturbi del sonno,
  • livelli di piastrine bassi.

Leggi sempre il foglietto illustrativo prima di assumere qualsiasi farmaco.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: Mayo Clinic

Ti potrebbero interessare anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureando di Organizzazione e marketing per la comunicazione d'impresa all'Università La Sapienza, appassionato del web e delle dinamiche del mondo digitale.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook