Colesterolo: forse non lo sai ma tenerlo a bada riduce il rischio di contrarre questi pericolosi tumori

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Perché tenere a bada il colesterolo non è fondamentale solo per la tua salute cardiovascolare. Molte ricerche scientifiche hanno messo in relazione il colesterolo alto con elevati rischi di sviluppo di tumori. Vediamo il perché.

Ecco il carrello smart per la spesa

Associamo spesso il colesterolo alto a problemi di cuore o dei vasi sanguigni, tuttavia diversi studi hanno confermato anche un ruolo delle molecole di colesterolo nello sviluppo di altre patologie gravi, tra cui il cancro. (Leggi anche: Colesterolo alto: se hai questi segni tra le dita dei piedi dovresti fare subito le analisi del sangue)

Molti esperti hanno messo in relazione il colesterolo alto con un rischio più elevato di ammalarsi di tumori come quello della mammella, dello stomaco, dell’ovaio e del pancreas. Vediamo più in dettaglio come tenere a bada i propri valori di colesterolo può migliorarci la vita.

Come il colesterolo alto aumento il rischio di tumori

Quando parliamo dei problemi causati dal colesterolo alto, ci riferiamo al colesterolo LDL (ossia il “colesterolo cattivo”), responsabile della formazione di placche aterosclerotiche che possono creare problemi a cuore e vasi, all’opposto di quello “buono”, cioè il colesterolo HDL.

Diverse ricerche scientifiche hanno scoperto l’esistenza di una relazione tra l’aumento del colesterolo alimentare e un rischio più elevato di sviluppare di varie forme di tumore. In un articolo pubblicato sulla rivista accademica Translational Oncology si descrive come ricerche precedenti avevano sostenuto che un livello di colesterolo alto aiutava a prevenire il tumore al colon. Tuttavia, altri ricercatori hanno riferito che l’aumento del livello di colesterolo nel sangue non ha alcun effetto protettivo sull’insorgenza e sulla progressione del cancro del colon, anzi ne aumenta il rischio. In un altro studio dell’Università di Torino si descrive come in un organismo sano la sintesi del colesterolo da parte del fegato si riduce se il colesterolo introdotto con la dieta aumenta e viceversa. Nelle cellule tumorali, però, questo tipo di regolazione non funziona a dovere, poiché esse soddisfano il proprio bisogno di nutrienti e crescono in modo incontrollato sfruttando anche il colesterolo.

Mantenere i valori di colesterolo sotto controllo, quindi, è la soluzione principale per evitare rischi e mantenersi in salute. Una dieta sana e senza eccesso di grassi è il primo passo per raggiungere questo traguardo, che può essere aiutato anche da un’attività fisica costante e da un’interruzione della dipendenza dal fumo. Tuttavia, bisogna ricordare che c’è bisogno di ulteriori studi per comprendere appieno la relazione tra colesterolo e cancro e quali siano i meccanismi attraverso cui operano.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Fonti: Translational Oncology / Università di Torino

Sul colesterolo ti potrebbe interessare:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureando di Organizzazione e marketing per la comunicazione d'impresa all'Università La Sapienza, appassionato del web e delle dinamiche del mondo digitale.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook