Conosci il caffè di funghi? Cos’è, com’è fatto e tutti i benefici

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il caffè di funghi è un’alternativa al caffè tradizionale. Realizzato con funghi medicinali questa bevanda ha diversi potenziali benefici per la salute. Scopriamo tutto quello che c’è da sapere su questa antica bevanda.

Il caffè di funghi è un’alternativa più sana al caffè normale, vanta estratti di funghi medicinali e benefici per la salute.

Sebbene sia attualmente una miscela di caffè molto di tendenza, è una bevanda tutt’altro che nuova.

Secondo alcune fonti, i funghi venivano usati come sostituti del caffè in Finlandia già durante la seconda guerra mondiale, quando i chicchi di caffè non erano disponibili.

C’è anche una vasta storia di uso culinario e medicinale dei funghi nei paesi asiatici, in particolare nella medicina cinese, per i loro benefici nutrizionali e per la salute.

(Leggi anche: Caffè di tarassaco, l’alternativa senza caffeina da preparare a costo zero a partire dal dente di leone)

Caffè di funghi: che cos’è?

Il caffè di funghi è una delicata miscela di funghi macinati combinati con chicchi di caffè. Il risultato è una bevanda molto simile al caffè tradizionale, scura, liscia e ricca di sapore.

Il caffè ai funghi utilizza generalmente estratti di funghi medicinali, piuttosto che funghi culinari, come shiitake e portobello.

I comuni funghi medicinali usati per fare questo caffè sono:

  • Chaga
  • Coda di tacchino
  • Criniera di leone
  • Reishi
  • Cordyceps

Diverse recensioni dei consumatori indicano che il profilo aromatico del caffè ai funghi non è così diverso da quello del caffè normale.

Come è fatto?

caffe funghi

@tatizav/123rf.com

Per fare il caffè ai funghi, i corpi fruttiferi di quest’ultimi vengono estratti e trasformati in una polvere organica priva di additivi.

Attraverso un doppio processo di estrazione, i funghi vengono quindi disidratati, macinati in una polvere fine e mescolati in chicchi di caffè macinati. Questo di solito viene fatto in un rapporto 1 a 1.

Puoi acquistare il caffè ai funghi come:

Può essere preparato utilizzando gli stessi metodi del caffè normale, anche con la moka e mescolato con del latte.

Contenuto di caffeina rispetto al caffè normale

Le miscele di caffè ai funghi sono commercializzate come a basso contenuto di caffeina rispetto al classico caffè.

Come dimostrato la caffeina è una sostanza psicoattiva che si trova naturalmente in alcuni alimenti, come i chicchi di caffè, le fave di cacao e le foglie di tè, ma viene anche aggiunta in forma sintetica ad altri cibi e bevande.

Come sottolineato da varie ricerche, le persone in gravidanza o allattamento, i bambini e le persone con problemi cardiaci hanno un rischio maggiore di sperimentare gli effetti collaterali legati al consumo di caffeina.

Come accennato, con il caffè ai funghi, una quantità di polvere di funghi viene solitamente combinata con una quantità uguale di chicchi di caffè macinati. Poiché la polvere di funghi non contiene caffeina, il contenuto di caffeina del prodotto finale, rispetto al caffè normale, è dimezzato.

Tuttavia, questo potrebbe non essere vero per tutte le marche di caffè ai funghi. Il contenuto di caffeina spesso non è elencato sulle confezioni dei prodotti.

Quindi, le bevande a base di caffè ai funghi contengono circa la metà della quantità di caffeina di una normale tazza di caffè, ma significativamente più caffeina del decaffeinato.

Quali benefici ha bere caffè ai funghi?

I funghi medicinali sono stati comunemente usati nella medicina tradizionale cinese per centinaia di anni.

Come dimostrato, i composti estratti sono chiamati adattogeni, e possono migliorare la risposta del corpo allo stress.

Dagli anni ’70, i ricercatori si sono interessati agli adattogeni dei funghi medicinali per i loro potenziali benefici per la salute.

Tuttavia, è importante notare che la maggior parte degli studi sui funghi medicinali purtroppo è basata su animali o condotta in laboratorio, con pochi studi clinici ben progettati, inclusi gli esseri umani. Ciò significa che non possiamo semplicemente applicare i risultati di questi studi agli esseri umani.

Ecco alcuni risultati scientifici sui benefici dei funghi medicinali:

  1. migliorano la risposta immunitaria: gli studi hanno dimostrato alcune proprietà di potenziamento immunitario.
  2. potenziali per la prevenzione del cancro: gli studi hanno indicato alcune potenzialità della criniera del leone, del Reishi, della coda del tacchino, del Chaga e del Cordyceps come terapie di supporto per i malati di cancro, per aiutare a combattere nausea e vomito.
  3. antiulcera: gli studi hanno dimostrato che i funghi Chaga possono aiutare a combattere le ulcere.
  4. antiallergici (allergie alimentari): negli studi in provetta, il fungo Chaga ha mostrato prove di soppressione dell’attività delle cellule immunitarie responsabili di una risposta allergica ad alcuni alimenti.
  5. malattia del cuore: gli estratti di Reishi mostrano il potenziale per ridurre i livelli di colesterolo nel sangue e, a loro volta, ridurre il rischio di malattie cardiache.

Sebbene siano disponibili alcune prove promettenti, sono necessarie ulteriori ricerche per verificare gli effetti sulla salute di questa popolare bevanda.

Aspetti negativi e controindicazioni

Il caffè ai funghi ha alcuni aspetti negativi che bisogna considerare.

Lo svantaggio principale è che attualmente mancano studi sull’uomo; ciò significa che le informazioni sul dosaggio sicuro, su chi trarrebbe beneficio da questo prodotto, chi dovrebbe evitarlo e se i funghi medicinali interagiscono con i farmaci sono in gran parte sconosciuti.

Inoltre, il caffè ai funghi è costoso; spesso costa il doppio del prezzo del caffè normale per un sacchetto da 340 g.

Una potenziale causa del prezzo più alto è che i funghi medicinali vengono coltivati ​​nei loro habitat naturali e, generalmente, non vengono coltivati ​​​​a fini commerciali. Ciò significa che potrebbero essere difficili da trovare.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok |   Youtube

Sul caffè ti potrebbe interessare:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ha diversi anni di esperienza nella comunicazione digitale. Appassionata di beauty, fitness, benessere e moda sostenibile.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook