Se bevi più di 4 tazze di caffè al giorno potresti incorrere in questo effetto collaterale agli occhi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Consumare quotidianamente grandi quantità di caffeina può aumentare il rischio di glaucoma di ben tre volte, per coloro che hanno una predisposizione genetica alla pressione oculare alta. È quanto emerge da un recente studio internazionale.

Sono già numerosi i rischi conosciuti dell’assumere troppo caffè. Ora un recente studio, guidato dalla Icahn School of Medicine at Mount Sinai di New York, è il primo a ipotizzare una componente genetica nell’emergere del glaucoma e suggerirebbe ai pazienti con una storia familiare di glaucoma di ridurre l’assunzione giornaliera di caffeina.

Si guarda all’impatto del consumo di caffè sul glaucoma e alla pressione intraoculare (la pressione all’interno dell’occhio): una elevata pressione intraoculare è un ulteriore fattore di rischio per l’insorgenza del glaucoma, anche se altri fattori contribuiscono alla comparsa della malattia. Con il glaucoma, i pazienti solitamente non percepiscono alcun sintomo, fino a che la malattia progredisce e questi perdono la vista: il glaucoma, infatti, è la principale causa di cecità negli Stai Uniti.

Il team di ricercatori ha utilizzato i dati raccolti dalla UK Biobank (che studia il contributo della predisposizione genetica e dell’esposizione ambientale nello sviluppo delle malattie) e ha analizzato le informazioni relative a 120.000 pazienti di età compresa fra i 39 e i 73 anni. I pazienti sono stati sottoposti ripetutamente a questionari concernenti la loro assunzione di caffè e di alimenti contenenti caffeina (quali alimenti consumano, di che tipo, in che quantità) e hanno risposto anche a domande relative alla loro vista (incluse alcune specifiche sulla familiarità con questa malattia).

(Leggi: I segnali che il tuo corpo ti manda per dirti che stai consumando troppa caffeina)

I ricercatori hanno scoperto che un alto consumo di caffeina non è associato ad un maggiore rischio di alta pressione intraoculare o glaucoma; tuttavia, fra i partecipanti con un’alta predisposizione genetica alla pressione intraoculare alta, un massiccio consumo di caffè è associato ad una più alta probabilità di sviluppare il glaucoma. Più specificamente, i pazienti che hanno consumato il più alto livello di caffeina giornaliera (più di 480 milligrammi al giorno, ovvero circa quattro tazzine) hanno sperimentato una pressione intraoculare più alta di 0,35 mmHg. Inoltre, quelli con un rischio genetico che hanno consumato tre tazzine al giorno (321 milligrammi) hanno una percentuale quasi quattro volte superiore di sviluppare il glaucoma rispetto a quelli che non bevono caffè e che appartengono allo stesso gruppo di rischio.

Fonte: Ophthalmology Journal

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sono laureata in Lingue e Culture Straniere. Da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile, tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook