Ovetti Kinder Miraculous: facciamo chiarezza, ritirati solo i Maxi da 100 grammi non la confezione da 3

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il richiamo di parecchi prodotti Kinder, per di più a ridosso della Pasqua, ha lasciato molti genitori in preda al panico. Cosa è stato richiamato e cosa no? Gli ovetti singoli sono incriminati? La risposta per il momento no

Ecco il carrello smart per la spesa

Vicenda Kinder, quali sono esattamente i prodotti che dobbiamo andare a controllare nelle nostre credenze? Soprattutto in vista della Pasqua, moltissimi di noi hanno acquistato ovetti o uova Kinder, ma i richiami di questi giorni ci stanno mettendo in allarme. Cosa dobbiamo riportare indietro?

La questione era partita dopo la contaminazione nello stabilimento di Arlon, in Belgio, ora chiuso. Tutti i prodotti Kinder da lì provenienti sono stati richiamati, compresi proprio alcuni che vengono distribuiti anche in Italia.

Tra gli altri, risale al 9 aprile il richiamo nello specifico di Kinder Sorpresa Maxi 100g “Puffi” e “Miraculous”, prodotti richiamati anche in Italia dopo i cioccolatini Schoko-Bons.

I richiami 

Dopo i Kinder Schoko-Bons (tutti ritirati), infatti, provenienti dallo stesso impianto Belga, Ferrero ha deciso di estendere il richiamo ad altri prodotti venduti in Italia.

Si tratta, tra gli altri, dei:

Kinder Sorpresa Maxi 100g ‘Puffi’ e ‘Miraculous’: il ritiro riguarda tutti i lotti fino al L098L e con i termini minimi di conservazione fino al 21/08/2022.

kinder puffi

©Ministero Salute

ATTENZIONE: il richiamo del Ministero riguarda soltanto le uova Maxi da 100 grammi non la confezione da tre di 20 grammi ciascuno, come questa in foto:

ovetti kinder

La confezione da 3 ovetti x 20g non è stata richiamata – ©greenMe

Per qualsiasi dubbio, vi lasciamo il numero del Servizio Consumatori 800 90 96 90.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: Ministero Salute

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per greenMe dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook