bambini_verdure2
Non sempre i cosiddetti “luoghi comuni” sono sbagliati. Prendiamo ad esempio due affermazioni generiche e piuttosto diffuse come queste: 1) le verdure fanno bene; 2) ai bambini non piacciono. Saranno anche delle generalizzazioni un po’ banali, ma, a ben vedere, non c’è nulla di più vero. Le verdure contengono infatti vitamine preziose per l’organismo e sono tra i componenti essenziali di un’alimentazione sana ed equilibrata. Eppure, la maggior parte dei più piccoli tende a non gradirle, condendo spesso il proprio categorico rifiuto con qualche capriccio e, in alcune circostanze, persino con delle lacrimucce. Come intervenire, in questi casi?

Ecco a voi 8 piccoli accorgimenti che si possono adottare per cercare di spingere i bambini ad una dieta più equilibrata e più ricca di verdure:

1. Coltivate un piccolo orto.

L’idea migliore per avvicinare i vostri figli alle verdure è mostrare loro come nascono e crescono, magari coltivandone alcuni tipi diversi in casa e facendosi aiutare da loro nella cura delle piante e nella raccolta. State tranquilli, non è necessario avere a disposizione ettari ed ettari di terreno: è sufficiente un piccolo angolo del terrazzo o del giardino di casa. Se invece lo spazio che avete a disposizione è davvero molto ridotto, ci si può accontentare di qualche vaso da tenere sul balcone o di una mini-serra. Il punto è che non è necessario fare le cose in grande: basta cercare di farle bene, mettendoci cura e attenzione e sforzandosi, con i propri gesti, di essere di esempio per i più piccoli.

verdure_orto

2. Coinvolgete i bambini nella preparazione dei cibi.

Un secondo accorgimento per avvicinare i vostri figli alle verdure potrebbe essere di coinvolgerli non solo nella loro coltivazione, ma anche nella loro preparazione. Fatevi aiutare mentre le sbucciate, le tagliuzzate, le grigliate, le sbollentate, le condite o le saltate in padella. Magari, guardandovi lavorare e facendovi da assistenti e aiuto-cuochi, i vostri figli finiranno per incuriosirsi e appassionarsi. E perché no, tra uno spizzico e l’altro, potrebbero anche scoprire che le verdure non sono poi così “cattive”.

verdure_bambini

3. Servitele crude.

I bambini si divertono a sgranocchiare i cibi. Puntate su questa piccola passione: tagliate diversi tipi di verdure ed ortaggi crudi in piccoli pezzi, mettete il tutto in un bel piatto da portata e lasciate che i bambini si servano con le mani, come se fossero di fronte a degli snack o a delle patatine fitte. Vedrete che mangeranno con più gusto e con meno capricci.

 

verdure_crude

4. Preparate insalate ricche, colorate e fantasiose.

Un’altra possibilità è puntare sull’estro e sul colore, delle qualità che da sempre affascinano e incuriosiscono i bambini. Preparate abbondanti insalate utilizzando verdure e ortaggi diversi e aggiungendo ingredienti insoliti, come pinoli, crostini, agrumi e tutto quanto può rendere più piacevole e gustoso il pasto dei vostri piccoli.

5. Puntate su verdure alla griglia e verdure in pastella.

Come abbiamo già detto, i bambini adorano sgranocchiare. Allora, non vi resta che preparare le vostre verdure nel modo più gustoso possibile, grigliandole con un leggerissimo condimento di olio e prezzemolo oppure friggendole in pastella, in modo da servirle dorate e croccanti e che mangiarle, per i vostri figli, possa essere non solo gradevole ma anche molto, molto divertente.

6. Scegliete la forma o il condimento giusto.

verdure_fantasia

Le verdure possono diventare gli ingredienti principali di frittate, paste calde o fredde oppure di gustosi pasticci e torte salate, magari insieme a uova, besciamella o ricotta (a tal proposito vi rimandiamo alla ricetta del pasticcio di verdure al forno). O ancora, le verdure possono essere rese più appetitose se abbinate ad un condimento particolare: ad esempio, si possono saltare in padella con del prosciutto, oppure con del formaggio o della mozzarella, che le renderanno filanti e, quindi, più piacevoli da mangiare per i più piccoli.

7. Aggiungete le verdure in piccoli pezzi ai piatti che preferiscono.

Se, nonostante tutti i vostri sforzi, i vostri bambini continuano a non volerne sapere, vi toccherà giocare di astuzia e “nascondere” le verdure nei loro piatti preferiti, frullandole o tagliandole in piccoli pezzi e mescolandole ad impasti, sughi e salse.

8. Date il buon esempio.

Infine, non potete pretendere che i vostri bambini mangino le verdure se voi stessi non ne mangiate. Tenete presente che i più piccoli adorano imitare i grandi, e questa regola generale vale anche per le abitudini alimentari: insomma, se vi vedranno gustare con piacere un bel piatto di spinaci, saranno più propensi a provare. E chissà che non gradiscano…

Un’ultima raccomandazione: cercate di scegliere sempre verdure di stagione e, possibilmente, a chilometro zero. Se poi volete venire incontro al gusto dei vostri bambini con idee e ricette sane, piacevoli e divertenti a base di verdura, date un’occhiata alla sezione Mangiare del nostro sito: ne scoprirete delle belle!

Lisa Vagnozzi


monge

Monge

10 cose da sapere prima di accogliere un cucciolo in casa

plt energy

PLT puregreen

I vantaggi di scegliere un operatore di energia da fonti rinnovabili

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
manifesto
banner calendario
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram