Dal tallone screpolato al gonfiore, cosa dicono i tuoi piedi della tua salute?

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Dimmi come stanno i tuoi piedi e ti dirò come stai! Possibili cause e rimedi naturali ai problemi più frequenti che interessano i nostri piedi 

I nostri piedi possono essere considerati vere e proprie spie della nostra salute e i piccoli grandi problemi che sorgono,  dal gonfiore, al tallone screpolato, possono darci indizi vitali su eventuali carenze o rappresentare segnali da non sottovalutare di malattie cardiache, epatiche o renali.

Sono tanti i problemi frequenti che possono interessare i nostri piedi ma sono ancora più numerosi i rimedi naturali a cui possiamo ricorrere per alleviarli e per risolverli.

Spesso ci dimentichiamo dei nostri piedi e non ce ne prendiamo cura abbastanza. Eppure sono loro a sorreggerci ogni giorno mentre ci occupiamo delle varie faccende della vita quotidiana. I piedi meritano di essere trattati bene e curati con i rimedi naturali in caso di piccoli o grandi problemi, dalla sudorazione eccessiva ai cattivi odori, dai calli alle unghie incarnite fino ai geloni di cui possiamo soffrire in inverno. Anche perché possono essere segnali del nostro stato di salute generale.

Se li tratteremo bene i nostri piedi ci ringrazieranno e rimarranno belli e sani più a lungo. Scopriamo quali sono le possibili cause e i rimedi naturali per i problemi frequenti che interessano i piedi.

Piedi gonfi

piedi-gonfi

@PJs Panda/Shutterstock

Cause dei piedi gonfi: i piedi gonfi sono un possibile segnale di ritenzione idrica nota come edema che può verificarsi anche per inattività muscolare quando, ad esempio, si viaggiare in aereo, si sta in piedi o seduti per lunghi periodi di tempo. Ma il gonfiore ai piedi può avvenire anche per altri motivi come gravidanza, insufficienza venosa, coaguli di sangue, diabete, malattie epatiche o avversione ai farmaci.

Rimedi naturali per i piedi gonfi: se il problema è legato  al caldo o alla circolazione è possibile provare ad intervenire sull’alimentazione, aggiungere meno sale a tavola e scegliendo frutta e frullati ricchi di potassio. Può risultare utile anche l’elevazione delle gambe che aiuterà il corpo a far circolare meglio il sangue e riducendo così il gonfiore. (Leggi anche:  Consigli pratici e veloci per i piedi gonfi )

Unghie incarnite

unghie-incarnite

@BigPixel Photo/Shutterstock

Cause: Le unghie incarnite (tecnicamente onicocriptosi) rappresentano un problema doloroso che può colpire chi indossa scarpe troppo strette e scomode. A provocare l’insorgenza di questo fastidio può essere anche il modo in cui tagliamo le unghie. È consigliabile non tagliarle eccessivamente corte o troppo curve.

Rimedi naturali per le unghie incarnite: Tra i rimedi naturali più efficaci per le unghie incarnite troviamo il bicarbonato, il limone e il Tea Tree Oil. Un’ottima soluzione per questo problema è il pediluvio con acqua e sale. (Leggi anche: UNGHIA INCARNITA: CAUSE E RIMEDI NATURALI)

Alluce valgo

alluce-valgo

@andreonegin/Shutterstock

L’alluce valgo è un problema che riguarda la deformazione del piede, dovuta alla lassità dei legamenti e dei muscoli dell’alluce e della volta plantare. Ciò dà vita alla protuberanza che è tipica proprio dell’alluce valgo.

Cause dell’alluce valgo: Chiunque può essere affetto da alluce valgo, ma tale deformazione solitamente è più comune nelle donne e si acuisce in età matura. Le cause possono essere congenite o legate alla presenza di alcuni tipi di artrite. L’alluce valgo può essere provocato anche da un eccesso di peso o una postura scorretta.

Rimedi per l’alluce valgo: Nei casi più gravi gli esperti consigliano di ricorrere alla chirurgia, ma è possibile correggere la deformazione grazie all’uso di particolari tutori per il piede o co degli esercizi specifici che possono alleviare i fastidi causati dall’alluce valgo. (Leggi anche: ALLUCE VALGO: RIMEDI ED ESERCIZI)

Piedi sudati e cattivi odori

L’eccessiva sudorazione dei piedi può portare alla formazione di cattivi odori, fonte disagio per molte persone.

Cause: Tra le cause principali dell’insorgenza del cattivo odore rientra la presenza di batteri del genere Brevibacterium, che si nutrono delle cellule morte della pelle, del grasso e dei residui di sporcizia che si annidano nei piedi. Usare calze e scarpe sintetiche non aiuta affatto, anzi contribuisce a peggiorare il problema. Responsabili del cattivo odore possono essere anche i funghi. A tal proposito, un problema molto diffuso è il cosiddetto piede d’atleta, o tinea pedis, una micosi cutanea che provoca cattivo odore oltre che eritemi e prurito.

Rimedi naturali: Per risolvere il problema dei piedi maleodoranti ci vengono in aiuto alcuni rimedi della nonna, a partire dai pediluvi. All’acqua del pediluvio, ad esempio, si possono aggiungere il bicarbonato, l’amido di mais, oppure la salvia o la lavanda. Il rosmarino e l’olio essenziale di rosmarino contrastano sudorazione eccessiva e cattivi odori. (Leggi anche: PIEDI E CATTIVI ODORI: 10 RIMEDI NATURALI)

pediluvio

@Rido/Shutterstock

Piedi freddi

piedi-freddi

@Esmeralda Edenberg/Shutterstock

Sarà capitato a tutti di avere i piedi congelati, soprattutto durante l’inverno, e la sensazione non è affatto piacevole.

Cause dei piedi freddi: Solitamene i piedi freddi sono risultato di una cattiva circolazione sanguigna. Infatti, quando il sangue non circola bene, la prima parte del corpo che avvertiamo più fredda sono sicuramente i piedi. Tuttavia, esistono anche delle altre cause, tra cui l’anemia, il diabete, ipotiroidismo e altre meno comuni.

Rimedi naturali per i piedi freddi: Un ottimo rimedio contro i piedi freddi è l’accoppiata tisana e pediluvio caldo. In particolare, la tisana allo zenzero ha uno straordinario effetto riscaldante sul nostro organismo. Un’altra opzione può essere utilizzare calze e scarpe termiche o isolanti. (Leggi anche: MANI E PIEDI FREDDI: 10 RIMEDI NATURALI)

Calli e duroni

calli-piedi

@laksena/Shutterstock

I calli e i duroni sono due problemi molto comuni, che possono provocare anche fastidiose irritazioni.  Spesso i due disturbi vengono confusi. Mentre un callo è un ispessimento localizzato che si presenta come un’area della pelle sporgente e indurita, i duroni ricoprono una parte più estesa della pelle.

Cause di calli e duroni: generalmente i calli e i duroni si sviluppano per via di una pressione e di un attrito ripetuti nel tempo. La causa principale di queste formazioni è da attribuire all’uso di scarpe scomode o troppo strette, come i tacchi alti che provocano una forte compressione in determinate zone del piede.

Rimedi naturali per calli e duroni: se non sapete come intervenire in caso di calli e duroni non dimenticate che esistono dei rimedi naturali a vostra disposizione a partire dallo scrub al sale marino e dal pediluvio al bicarbonato di sodio. L’ideale sarebbe concedersi un pediluvio a settimana. Anche la pietra pomice è una valida alleata che può aiutarci a levigare i duroni presenti sotto ai piedi. (Leggi anche: CALLI E DURONI: 10 RIMEDI NATURALI)

Micosi alle unghie

micosi-unghie-piedi

@Evgeny Gubenko/Shutterstock

La micosi alle unghie, tecnicamente onicommicosi, rappresenta un problema che interessa soprattutto chi frequenta le piscine e le palestre, ma non solo. Spesso il primo campanello d’allarme è rappresentato dall’ispessimento e dall’ingiallimento delle unghie.

Cause delle micosi alle unghie: gli ambienti umidi rappresentano un ottimo terreno di proliferazione per i miceti. È molto semplice prendere i funghi nelle piscine o negli spogliatoi delle palestre, se si cammina a piedi scalzi. In presenza di un calo di difese immunitarie o di diabete, si è più esposti alle infezioni provocate dai funghi.

Rimedi naturali per i funghi alle unghie: uno dei rimedi più noti per arginare la micosi alle unghie è il Tea Tree Oil, un olio essenziale con potenti proprietà antifungine naturali. Un altro valido rimedio 100% naturale è l’echinacea, dotata di una forte azione immunostimolante. (Leggi anche: MICOSI ALLE UNGHIE: RIMEDI NATURALI)

Geloni

geloni-piedi

@Ms.Giggles/Shutterstock

Per  gelone si intende un’irritazione cutanea che di solito si presenta con arrossamento e gonfiore. Può colpire sia le mani che i piedi.

Cause dei geloni ai piedi: la causa più comune dei geloni è il rallentamento della circolazione cutanea, causata dagli sbalzi di temperatura e dall’esposizione al freddo. Non a caso si tratta di un problema diffuso soprattutto d’inverno.

Rimedi naturali per i geloni: tra i rimedi per i geloni troviamo innanzitutto gli impacchi e gli oli alle erbe, che possono essere utilizzati sia sui piedi che sulle mani. La prima arma, però, resta sempre la prevenzione. Non dimenticate indossare guanti pesanti, calze e calzature adatte se sapete di dover trascorrere molto tempo all’aria aperta in inverno. (Leggi anche: GELONI: 10 RIMEDI NATURALI PER MANI E PIEDI

Talloni screpolati

talloni-screpolati

@ARVD73/Shutterstock

I talloni screpolati non sono solo antiestetici ma parecchio fastidiosi. Questo problema si manifesta quando i piedi non vengono idratati in maniera adeguati.

Cause dei talloni screpolati: nella maggioranza dei casi, i talloni screpolati sono dovuti alle alterazioni del film idrolipidico e all’eccessiva secchezza della cute. La zona del tallone si presenta arida, ruvida al tatto e talvolta anche con spaccature. Questo fenomeno è particolarmente comune nella stagione estiva, periodo in cui la pelle è più disidratata. L’uso di scarpe come sandali, che espongono i piedi all’aria secca, sarebbe da evitare.

Rimedi naturali per i talloni screpolati: se avete i talloni screpolati, provate ad affidarvi ai rimedi naturali e della nonna. Per ammorbidire la pelle dei talloni può rivelarsi molto utile un bel pediluvio caldo con bicarbonato e qualche goccia di olio essenziale, ad esempio quello di camomilla o di lavanda. In alternativa è possibile aggiungere un po’ di miele, dotato di proprietà idratanti e antibatteriche. Non dimenticate di fare uno scrub di tanto in tanto, soprattutto d’estate, e di applicare una crema idratante oppure l’olio di mandorle. (Leggi anche: TALLONI SCREPOLATI: 10 RIMEDI NATURALI CHE FUNZIONANO DAVVERO)

Occhio di pernice

occhio-di-pernice

@Maria Mikhaylichenko/Shutterstock

L’occhio di pernice è un ispessimento della pelle molto simile al callo, anche se generalmente più piccolo e tondo. Il nome deriva dal fatto che la zona colpita è circolare, bianca o arrossata, con al centro un punto più scuro, che ricorda appunto l’occhio di una pernice.

Cause dell’occhio di pernice: generalmente l’insorgenza dell’occhio di pernice è da attribuire all’utilizzo di scarpe inadeguate o scomode, come i tacchi.  Questo problema, infatti, è dovuto ad uno sfregamento continuo o un’eccessiva pressione di una parte del piede.

Rimedi naturali per l’occhio di pernice: il primo modo per combattere la formazione dell’occhio di pernice è usare scarpe comode. Se proprio dovete indossare un paio di scarpe col tacco scomode è consigliabile usare dei cerottini sulle dita. Inoltre, per fortuna, esistono diversi rimedi naturali per alleviare il problemi. Tra questi troviamo i pediluvi, il gel di aloe vera che ha un’azione rinfrescante e lenitiva e gli impacchi alla calendula. (Leggi anche: OCCHIO DI PERNICE SOTTO AL PIEDE: RIMEDI E CURE)

Leggi anche:

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Per la rivista Sicilia e Donna si è occupata principalmente di cultura e interviste. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe
Foodspring

Colazione proteica vegan per chi la mattina ha il tempo contato

eBay

Pulizie di primavera: fai ordine in casa e nell’armadio vendendo online quello che non usi

NaturaleBio

ebay

Seguici su Instagram
seguici su Facebook