Corre una maratona al giorno per un anno intero, il motivo per cui lo fa è encomiabile e ti scalderà il cuore

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Gary McKee ha corso una maratona al giorno per un anno con lo scopo di raccogliere fondi per il Macmillan Cancer Support e l’Hospice at Home West Cumbria, due enti che si occupano di prevenzione e supporto alle persone malate di tumore.

Gary McKee ce l’ha fatta: ha portato a termine la sua impresa. Ha infatti raggiunto l’obiettivo di raccogliere più di un milione di sterline per il Macmillan Cancer Support e l’Hospice at Home West Cumbria, due enti in prima linea sulla prevenzione e il supporto ai malati di tumore.

Per “sponsorizzare” e far conoscere la sua iniziativa benefica, ha corso una maratona al giorno per un anno. E più lui correva, più le donazioni aumentavano. Poi, finalmente, ha potuto alzare le braccia al cielo in segno di vittoria mentre completava la sua 365esima maratona a Capodanno.

Quando ha tagliato il traguardo il primo ringraziamento è andato alle persone, che ha definito “fantastiche” per l’accoglienza che ha avuto da parte loro. Ha dichiarato alla BBC:

Le strade erano piene di gente. Pioveva, ma tutti erano fuori ad applaudire e a gridare. È stato fantastico vedere tutti lì. È qualcosa che ricorderò per sempre.

McKee non è nuovo a missioni del genere. Tra le sue memorabili imprese può annoverare aver scalato il Kilimangiaro, attraversato la Nuova Zelanda, aver saltato da un aereo e camminato sui carboni ardenti.

Una missione in memoria del padre, colpito da un cancro nel 1997

Per quanto riguarda le maratone, già in passato ne aveva corse rispettivamente 100 in 100 giorni e 110 in 110 giorni, ma mai era giunto a farne ben una ogni giorno dell’anno. Spesso, per non perdere giorni di lavoro, si ritrovava a correre al mattino prima di iniziare il turno.

Sempre col sorriso, nonostante la stanchezza, pur di raccogliere fondi per una buona causa. Tanti si sono uniti a lui, come Chris Young che ha corso 90 maratone con McKee e l’allenatore di rugby Kevin Sinfield che lo ha accompagnato in una cosa definendo “incredibile” la sua sfida”.

Una missione iniziata nel 1997, quando a suo padre Victor fu diagnosticato il cancro. Da quel momento McKee raccoglie fondi per il Macmillan Cancer Support, che aiuta chi – come il padre – è stato colpito da questo brutto male.

L’uomo è venuto a mancare nel 2005 a causa del peggioramento della sua malattia. “Volevo fare qualcosa in sua memoria, quindi sono diventato io stesso una raccolta fondi”, ha spiegato.

I ringraziamenti dei due enti che ha sostenuto

Il centro stesso lo ha ringraziato con un tweet:

Gary McKee ha tagliato il traguardo! Un modo brillante per concludere l’anno! Congratulazioni per aver completato 365 maratone nel 2022, per un totale di 9.563 miglia e per aver raccolto più di 1.000.000 di sterline – un’impresa fenomenale di grinta e pura determinazione.

Il direttore dei finanziamenti e delle comunicazioni dell’Hospice At Home West Cumbria, Hayley McKay, ha invece commentato:

È difficile esprimere a parole quanto siamo grati a Gary per aver accettato questa incredibile sfida. La forza fisica e mentale che ha dimostrato è incomprensibile. Gary non solo ha raccolto fondi per due fantastici enti di beneficenza, ma ha anche spruzzato magia sulla comunità locale e ha riunito le persone che lo hanno sostenuto in questa sfida.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: BBC

Ti potrebbe interessare anche: 

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze della Comunicazione, dal 2016 si occupa di redazione di testi per siti web e blog aziendali. Nel 2021, l'incontro con l'editoria online, specializzandosi nella realizzazione di articoli.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook