Se hai più di 40 anni puoi allungare la vita al tuo cervello cominciando a mettere in pratica da subito queste 4 abitudini

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Dopo i 40 anni la salute del cervello diventa davvero fondamentale, e deve essere sostenuta attraverso scelte di vita sane ed equilibrate. Scopriamo quali sono le 5 abitudini salutari per il cervello

Dopo i 40 anni potresti non avere la stessa energia che avevi a 20 e 30 anni, quindi nutrire il cervello per supportare la sua capacità di prestare attenzione, ricordare, apprendere ed elaborare nuove informazioni e molto altro è assolutamente vitale.

In generale, a 40 anni il nostro cervello inizia a sentire l’impatto delle scelte legate allo stile di vita fatte negli anni precedenti.

Per le donne, inoltre, questa fase della vita può essere particolarmente impegnativa mentalmente ed emotivamente a causa della perimenopausa.

Dopo decenni di cicli mestruali, gravidanza, dopo la pubertà, i tuoi ormoni si stanno spostando per prepararti alla menopausa. Con questo arrivano cambiamenti ormonali, che possono avere un profondo impatto sul funzionamento cognitivo e sulla salute generale del cervello.

Durante questa transizione, molte donne sperimentano pensieri offuscati, dimenticanza e difficoltà di concentrazione, a causa della diminuzione dei livelli di estrogeni e progesterone che portano alla menopausa.

Questo fenomeno può essere decisamente scoraggiante, poiché influisce in modo palpabile sul funzionamento cognitivo.

Come sostenere il tuo cervello dopo i 40 anni

Secondo i neurologi Dean Sherzai, M.D., Ph.D., e Ayesha Sherzai, M.D., la cosa più importante che puoi fare a 40 anni per promuovere la longevità del cervello e coltivare la funzione cognitiva è rafforzare le tue capacità di funzione esecutiva (cioè, elaborazione, problemi- risoluzione, flessibilità cognitiva, ecc.).

Ciò significa non solo giocare a giochi complessi (pensa a cruciverba e puzzle, giochi di carte e scacchi), ma anche impegnarsi in attività che riempiono l’anima.

Leggi anche: Longevità: non solo la dieta anche l’occhio ha la sua parte nel processo di invecchiamento

Ecco alcune sane abitudini attraverso cui puoi rafforzare le tue capacità di funzionamento esecutivo, e promuovere la longevità del cervello dopo i 40 anni:

  1. Fai attenzione alla dieta: prediligi cibi che supportano il cervello. Ad esempio, acidi grassi omega-3, vitamine del gruppo B, vitamina D3 e polifenoli possono aiutare a mantenere il cervello in perfetta forma per tutta la nostra vita. (Leggi anche: Cibi per la mente: i migliori alimenti per ritrovare la concentrazione)
  2. mantieni una routine di allenamento regolare: muovere il corpo è ottimo per il tuo cervello. Dall’aumento del flusso sanguigno alla regolazione dell’umore, l’aggiunta di attività fisica alla tua giornata può supportare seriamente il funzionamento cognitivo.
  3. sviluppa una pratica di consapevolezza: ritagliati del tempo per sederti nella natura e riflettere, concederti del tempo è fondamentale per la gestione dello stress.
  4. trova un hobby che ti appassioni: le attività che sfidano il tuo cervello e ti rendono veramente felice sono vitali per una vita lunga e sana.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok |   Youtube

Ti potrebbe interessare:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ha diversi anni di esperienza nella comunicazione digitale. Appassionata di beauty, fitness, benessere e moda sostenibile.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook