Questo è il frutto risultato più contaminato dai pesticidi (e non è la mela)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Uno studio effettuato su 14.000 prodotti alimentari ha rilevato che un frutto in particolare risulta essere il più contaminato in quasi il 92% dei casi, scopriamo di quale stiamo parlando.

Come conservare al meglio le fragole

Da più di decine di migliaia di controlli sanitari ufficiali condotti su vari alimenti venduti in Francia, emerge che più della metà della frutta e verdura è contaminata da pesticidi sospettati di essere cancerogeni, tossici per la riproduzione o interferenti endocrini.

L’analisi è stata effettuata dalla rivista dei consumatori Que Choisir, dove sono stati studiati 14.000 prodotti controllati nel 2019 dai servizi ufficiali francesi, in parte su frutta e verdura prelevata a campione e in parte su prodotti ritenuti a rischio. I risultati sono parecchio preoccupanti: la presenza di uno di questi pesticidi ad alto rischio è stata rilevata in più della metà (51%) dei controlli, mentre la presenza di due pesticidi tossici è stata rilevata nel 30% dei controlli.

Tra gli alimenti più contaminati ci sono le mele (80% dei campioni) dove è stato rilevato frequentemente fludioxonil (48% dei campioni), un fungicida sospettato di essere un interferente endocrino.

Tuttavia, il tipo di frutta che è risultato essere il più contaminato di tutti è la ciliegia. Ben il 92% delle ciliegie è contaminato da pesticidi ad alto rischio, tra cui:

  1. Fosmet: 47,7%
  2. Tebuconazolo: 36,9%
  3. Lambda-cialotrina: 35,1%
  4. Fenbuconazolo: 30,6%
  5. Boscalid: 25,2%
  6. Flonicamid: 23,4%
  7. Fludioxonil: 18,9%
  8. Pyraclostrobin: 15,3%
  9. Ciprodinil: 10,8%
  10. Carbendazim benomil: 8,1%

Il fosmet in particolare è un insetticida che secondo l’Autorità europea per la sicurezza alimentare può essere estremamente pericoloso per la funzione riproduttiva. Anche l’impatto ambientale di questo insetticida è notevole: ha un’azione dannosa sull’entomofauna utile, soprattutto nei confronti delle api verso le quali mostra una tossicità elevata, ed è nocivo nei confronti degli organismi acquatici. (Leggi anche: Pesticidi: ecco cosa succede al corpo di un’ape esposta al glifosato)

Lo studio rileva che gli alimenti biologici sono molto meno contaminati, in particolare a causa del divieto dei pesticidi sintetici per questa modalità di produzione. Anche nel raro caso in cui un prodotto biologico risulta essere contaminato, i livelli di pesticidi pericolosi sono molto inferiori rispetto a quelli rilevati nei prodotti convenzionali. I prodotti biologici sono un’alternativa salutare per tutte le fasce di popolazione maggiormente colpite dagli effetti negativi dei pesticidi, come le donne in gravidanza, i bambini o gli adolescenti.

La seguente infografica mostra quali sono i prodotti più spesso contaminati (sono stati inseriti anche tè e infusi).

frutta contaminata francia que choisir

frutta contaminata francia 2 test que choisir

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Fonte: Que Choisir

Sui pesticidi potrebbero interessarti anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureando di Organizzazione e marketing per la comunicazione d'impresa all'Università La Sapienza, appassionato del web e delle dinamiche del mondo digitale.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook