Vitamina D: sai che se stai assumendo un integratore dovresti consumare anche una banana?

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Se stai assumendo un integratore di vitamina D e vuoi aumentare la biodisponibilità di questa sostanza nel corpo puoi associarla al consumo di un frutto in particolare: la banana. Ecco perché

La vitamina D è uno degli integratori alimentari più utilizzati, soprattutto da chi non può trascorrere sufficiente tempo alla luce del sole o ha carenze di questa vitamina per altri motivi.

È fondamentale mantenere buoni livelli di vitamina D nel corpo dato che questa sostanza svolge un ruolo essenziale in molti processi: aiuta il sistema immunitario, mantiene le ossa sane e potenzialmente può migliorare la salute del cervello e la memoria.

Conosciuta anche come la “vitamina del sole”, la vitamina D viene prodotta dal nostro corpo quando siamo esposti ai raggi UV  ma è anche presente in alcuni alimenti come tuorli d’uovo, funghi, alcuni pesci e nei cibi o bevande fortificati.

In alcuni casi il medico, dopo aver verificato con le opportune analisi, può prescrivere l’assunzione di un integratore di vitamina D. Ma insieme a questo integratore c’è chi consiglia di consumare quotidianamente un frutto in particolare: la banana.

Come ha spiegato Nicole Avena, assistente di neuroscienze presso la Mount Sinai School of Medicine e professoressa di psicologia della salute presso l’Università di Princeton, le banane sono una buona fonte di magnesio, che la ricerca ha dimostrato svolgere un ruolo importante nell’attivazione della vitamina D.

Il magnesio, in pratica, aiuta ad attivare la vitamina D una volta che entra nel flusso sanguigno e alcuni anni fa uno studio pubblicato sul Journal of American Osteopathic Association ha concluso che è:

essenziale assicurarsi che la quantità raccomandata di magnesio sia consumata per ottenere i benefici ottimali della vitamina D.

E non è il solo studio che ha dimostrato una stretta correlazione tra magnesio e vitamina D, vi avevamo parlato anche di un’altra ricerca in merito.

Oltre all’alto contenuto di magnesio, le banane sono ricche anche di potassio e vitamine B6 e C. Leggi anche: Banane: gli straordinari benefici confermati dalla scienza

Ma sono molti altri i possibili alimenti che contengono magnesio da abbinare ad un integratore di vitamina D e in generale da consumare più spesso se vogliamo avere buoni livelli di magnesio nell’organismo.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte:  Journal of American Osteopathic Association

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook