Clorella: proprietà, benefici e controindicazioni dell’alga disintossicante

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Scopri tutti i benefici della clorella, un'alga dalle eccezionali proprietà dal punto di vista nutrizionale che la rendono una dei migliori integratori naturali soprattutto per vegetariani e vegani essendo ricca di proteine nobili e ferro biodisponibile

Tradizioni da superare

La clorella (Chlorella), o alga clorella, è una microalga unicellulare che vive nelle acque dolci. È considerata un’alga utile per disintossicare l’organismo dato che favorisce l’espulsione delle scorie e contrasta l’accumulo di metalli pesanti. Esistono 30 differenti specie di alga clorella, ma solo due tipi (Chlorella vulgaris e Chlorella pyrenoidosa) sono usate comunemente e oggetto di ricerche per determinarne le proprietà nutrizionali.

Poichè la clorella ha una parete cellulare dura che non siamo in grado di digerire, va assunta come integratore per trarne i benefici, in particolare sotto forma di capsule, compresse, polvere ed estratti. L’assunzione di integratori naturali a base di alga clorella può essere d’aiuto per ridurre gli stati infiammatori e le reazioni allergiche causate dall’accumulo di metalli pesanti nell’organismo. La clorella è una fonte vegetale di proteine, vitamine e sali minerali.

Oltre ad essere utilizzata come integratore naturale alimentare, la clorella viene usata anche come combustibile biodiesel

Proprietà e benefici della clorella

Profilo nutrizionale eccezionale

Proprio come la spirulina, l’alga clorella ha un impressionante profilo nutrizionale che le è valso, negli anni, popolarità e l’appellativo di “superfood“. In particolare:

  • Fonte di proteine nobili: la clorella contiene il 50-60% di proteine complete, il che significhe che contiene tutti e nove gli aminoacidi essenziali
  • Ricca di vitamine: l’alga clorella contiene vitamina A, vitamina C, vitamine del gruppo B e vitamina E che nel loro complesso favoriscono il corretto metabolismo dell’organismo, sono benefiche per la vista e aiutano a contrastare l’invecchiamento precoce e l’azione dei radicali liberi. Alcune varietà di clorella possono contenere anche vitamina B12, quindi risultare particolarmente adatte a chi segue una dieta vegana
  • Ricca di ferro: la clorella può essere una buona fonte vegetale di ferro ed essendo anche un’ottima fonte di vitama C, che aiuta il nostro organismo ad assorbirla, può fornire dal 4 al 40% del fabbisogno giornaliero;
  • Ricca di grassi buoni: come altre alghe, la clorella contiene alcuni omega-3 . Solo 3 grammi di clorella forniscono 100 mg di omega-3

Aiuta la disintossicazione dai metalli pesanti

L’alga clorella, insieme al coriandolo (foglie fresche), ha un elevato potere “chelante” e viene utilizzata soprattutto per rimuovere gli accumuli di metalli pesanti in modo naturale dal nostro organismo. Inoltre, è stato dimostrato che la clorella aiuta a ridurre la quantità di altre sostanze chimiche nocive che a volte si trovano negli alimenti. Uno di questi è la diossina, un distruttore ormonale che può contaminare gli animali nell’approvvigionamento alimentare e non solo. Gli effetti disintossicanti della clorella sono così potenti da risultare efficaci nella depurazione delle acque inquinate. Potrete chiedere maggiori informazioni al vostro erborista di fiducia riguardo all’utilizzo della clorella per contrastare i metalli pesanti in eccesso, in modo che vi possa indicare la terapia corretta da seguire.

Migliora il sistema immunitario

 La clorella però non è soltanto un rimedio naturale per disintossicarsi. Infatti aiuta a rafforzare il sistema immunitario e a prevenire le infezioni batteriche e virali, compreso il raffreddore. La clorella è stato dimostrato in vari studi (anche se al momento ancora circoscritti) di essere utile per rafforzare le difese immunitarie dell’organismo e per aiutarlo a depurarsi, in particolare dai metalli pesanti. Il suo contenuto di clorellina conferisce all’alga clorella un’attività antibiotica. La clorella è ricca di clorofilla ed è considerata uno degli alimenti ricostituenti più indicati per supportare il sistema immunitario.

Riduce il colesterolo

Diversi studi hanno suggerito che gli integratori di clorella possono aiutare ad abbassare il colesterolo cattivo, in particolare l’assunzione di 5-10 grammi di clorella al giorno ha ridotto il colesterolo totale, Ldl e i trigliceridi nelle persone con pressione alta. Inoltre i nutrienti presenti nella clorella tra cui niacina, fibre, carotenoidi e antiossisanti possono aiutare a migliorare i livelli di lipidi nel sangue.

È un potente antiossidante

Inoltre, la clorella contiene clorofilla, vitamina C, beta-carotene, licopene e luteina, dalle straordinarie proprietà antiossidanti. Uno studio scientifico ha dimostrato che l’assunzione di quest’alga può a ridurre la produzione di prodotti finali della glicazione avanzata (AGE). L’alga clorella sarebbe in grado di rallentare il processo di invecchiamento dei geni, come confermato da un altro esperimento condotto in laboratorio. Questo superfood, infine, può rivelarsi particolarmente utile negli accaniti fumatori (più esposti allo stress ossidativo): da uno studio è emerso un incremento dei livelli di antiossidanti nei soggetti fumatori, associato all’assunzione di integratori di alga clorella.

Regola la pressione sanguigna

L’alga clorella ha degli effetti sorprendenti anche sulla pressione sanguigna, preservando così la salute del cuore e dei reni. Uno studio ha confermato che i soggetti che soffrono di pressione alta possono abbassarla assumendo gli integratori a base di quest’alga. Da un‘altra ricerca scientifica, invece, è emerso che l’assunzione di integratori di alga clorella è associata a una minore rigidità delle arterie, un fattore che influisce molto sulla pressione sanguigna. Questo è dovuto alla presenza di alcuni nutrienti, fra cui l’arginina, il potassio, il calcio e l’omega-3, che aiutano a proteggere le arterie dall’indurimento.

Migliora i livelli di zucchero nel sangue

La clorella si rivela preziosa anche per regolare i livelli di zucchero nel sangue. A confermarlo è uno studio condotto su alcuni soggetti (17 sani e 17 a rischio diabete) che hanno assunto integratori a base di clorella a digiuno per 12 settimane. Altre ricerche scientifiche hanno inoltre dimostrato che grazie alla clorella è possibile controllare meglio la glicemia e tenere a bada l’insulina, in particolare nei pazienti affetti da steatosi epatica non alcolica. 

Aiuta a curare le malattie respiratorie

Non tutti sanno che l’alga clorella può rappresentare un valido aiuto per chi soffre di malattie respiratorie come l’asma e la broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO). Quest’alga infatti contribuisca a ridurre le infiammazioni ai polmoni: secondo uno studio gli integratori a base di clorella sono, infatti, in grado di migliorare le condizioni di salute nei pazienti affetti da BPCO.

Contribuisce ad aumentare la resistenza aerobica

Infine, questo superfood è in grado di migliorare la resistenza aerobica, aumentando quindi la capacità di saturare i polmoni di ossigeno. A confermare quest’ennesima proprietà è uno studio di qualche anno fa: i ricercatori hanno somministrato a un gruppo di soggetti (di circa 20 anni) sei grammi di clorella per quattro settimane. Alla fine dell’esperimento, è stata rilevata una migliore capacità di saturazione dei polmoni. Secondo gli studiosi, sarebbe merito degli amminoacidi ramificati di cui è ricchissima la clorella.

L’assunzione di quest’alga è quindi  particolarmente indicata a chi vuole migliorare la sua resistenza aerobica e sforzarsi meno durante gli allenamenti.

Gli altri vantaggi dell’alga clorella

Ma gli effetti benefici dell’alga clorella sulla salute non finiscono qui. Questa microalga vanta altre proprietà meno note:

  • Migliora la salute degli occhi, visto che contiene luteina e zeaxantina, due carotenoidi che proteggono l’occhio e riducono il rischio di degenerazione maculare
  • Protegge il fegato: è stato dimostrato, infatti, che gli integratori di clorella migliorano i marcatori della salute del fegato nei soggetti con problemi epatici
  • Favorisce la digestione
  • È un’alleata contro la sindrome premestruale: studi scientifici hanno dimostrato che la clorella può alleviare i sintomi pre-ciclo grazie al suo apporto di calcio e vitamine del gruppo B

Dove trovare la clorella

Potrete trovare la clorella in erboristeria e nei negozi di prodotti naturali. Noterete che la clorella è disponibile sia in polvere che sotto forma di capsule e tavolette. Seguite le istruzioni di assunzione in base alla tipologia di prodotto che avete acquistato e ai consigli dell’erborista. Ad esempio, potrete aggiungere la clorella in polvere ad un bicchiere d’acqua, a un succo o a un frullato per poterla assumere con le bevande.

Controindicazioni

La clorella è molto utile nei trattamenti depurativi ma non dovrebbe essere assunta per un periodo superiore ad 1 o 2 mesi consecutivi. Tutto dipende dalle proprie condizioni di salute e da come l’organismo ha reagito al detox dai metalli pesanti. Il medico e l’erborista sapranno fornirvi maggiori informazioni al riguardo. Ad esempio, si potrà interrompere l’assunzione per un certo periodo e poi riprenerla.

L’assunzione della clorella è sconsigliata in caso di immunodeficienza e di malattie autoimmuni. La clorella può contenere iodio: attenzione dunque per chi soffre di allergie a questa sostanza o di problemi alla tiroide.ù

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook