Decine di turisti intossicati in un campeggio a Trevi: si ipotizza cibo avariato o acqua contaminata da salmonella

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Decine di turisti che stavano trascorrendo il Ferragosto in un campeggio del frusinate sono stati colpiti da una grave forma di intossicazione alimentare. Si indaga per capire cosa l'abbia scatenata

Potrebbe trattarsi di salmonella, ma è un’ipotesi ancora al vaglio. Fatto sta che è stato un Ferragosto da dimenticare quello di una sessantina di turisti che sono stati colpiti da una forma di intossicazione alimentare mentre in un campeggio a Trevi nel Lazio, in provincia di Frosinone, nota per le sue meravigliose cascate del fiume Aniene.

Portati i villeggianti in diversi ospedali della Ciociaria e di Roma, sul caso ora indagano i Carabinieri per capire se si sia trattato di un avvelenamento legato all’acqua del campeggio o al cibo avariato consumato nel ristorante del camping, arrivato dall’esterno e mal conservato per via delle alte temperature. Anche perché si tratta di casi riconducibili a persone che fanno parte di diversi gruppi che non avrebbero consumato, quindi, le stesse pietanze.

Per questo, è più accreditata l’ipotesi che la contaminazione riguardi l’acqua delle fontanelle a cui gli ospiti hanno attinto per dissetarsi o cucinare.

Come riportano alcune testate locali, i malori sono stati iniziati ad accusare già nella serata di ferragosto , ma è nelle ore notturne che i sintomi si sono fatti più severi tanto da far intervenire il personale dell’Ares 118, Carabinieri e personale medico proveniente dai Comuni limitrofi. Rimane cauto il Sindaco Silvio Grazioli che ha gà disposto  i necessari controlli sulle acque.

Tutte le persone avrebbero avuto sintomi molto simili: malessere generale, nausea, crampi e vomito. Immediatamente è stata fatta una segnalazione dell’accaduto ai responsabili del campeggio.

Cos’è la salmonella

La salmonella è un batterio Gram-negativo (si definiscono Gram-negativi quei batteri che rimangono colorati di rosa dopo aver subito un procedimento di laboratorio detto “di Gram”), chiamato “bacillo” per via della sua forma a bastoncino ed è normalmente presente nell’apparato gastrointestinale.
I bacilli salmonella si trovano nell’ambiente, nel suolo e nelle acque e possono essere individuati come parassiti nell’intestino degli animali e dell’uomo.

Nell’essere umano, questi vari sierotipi sono causa di differenti malattie infettive, come:

  • la salmonellosi, le forme più comuni (forme non tifoidee) di malattia da salmonella e si manifestano come infezioni intestinali e sono causate dalle salmonelle minori (dai sierotipi Salmonella typhimurium e Salmonella enteritidis)
  • le febbri enteriche, la febbre tifoide e paratifoide, rispettivamente determinate dai sierotipi Salmonella typhi e Salmonella paratyphi
  • la setticemia, infezione associata al sierotipo Salmonella cholaeresuis e il cui rischio di insorgenza è più alto nei pazienti anziani, nei bambini e negli immunodepressi

QUI puoi conoscere tutti i sintomi.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per greenMe dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook