Rischio salmonella nei Wurstel Fiorucci, richiamati dagli scaffali: il lotto a cui fare attenzione

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Nuova allerta alimentare che riguarda i wurstel di pollo e tacchino Fiorucci Pollì, ritirati dal mercato per rischio microbiologico. Un lotto di questo prodotto potrebbe essere contaminato da salmonella

Integratori 100% naturali

Il ministero della Salute sul suo sito rende noto che un lotto di wurstel di pollo e tacchino del marchio Fiorucci è stato richiamato per rischio microbiologico, più nello specifico per possibile presenza di salmonella.

I wurstel venduti con il nome di “Pollì”, in confezione da 3 per 100 grammi, sono stati confezionati da Fiorucci nel suo stabilimento di Santa Palomba a Pomezia, comune dell’area metropolitana di Roma.

Il lotto a cui fare attenzione è il seguente:

  • 226004800 – scadenza 27 giugno 2022

fiorucci richiamo wurstel ministero

Come si legge sulla scheda del richiamo, il motivo dell’allerta e del ritiro dal mercato del prodotto è la “possibile presenza di salmonella spp“.

Leggi anche: Pollo nei supermercati italiani: quasi 1 su 3 contaminato, trovate salmonelle anche in marchi che non ti aspetti

Si tratta quindi di un richiamo precauzionale disposto dal produttore stesso che invita tutti i consumatori che hanno acquistato i wurstel Pollì a verificare il lotto e, se corrisponde a quello segnalato, a riportare immediatamente la confezione al punto vendita.

Leggi tutte le nostre allerte alimentari.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: Ministero della Salute

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook