C’è un altro morto per listeriosi: si indaga per capire se il caso è collegato al consumo di wurstel crudi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Si è verificato un nuovo decesso in provincia di Alessandria, la morte di un anziano a Novi Ligure potrebbe essere collegata al focolaio di listeriosi causato dal consumo di wurstel crudi. Le indagini sono ancora in corso

Dopo la segnalazione dell’azienda ospedaliera di Alessandria, sono ancora in corso le indagini in merito alla morte di un anziano di 83 anni che a fine settembre, in pochissimi giorni, è deceduto a causa di una sospetta meningite da Listeria.

Il caso è stato subito rapportato al focolaio di listeriosi che si è sviluppato negli ultimi mesi nel nostro Paese, a causa del consumo di wurstel crudi. Quest’ultima morte potrebbe infatti configurarsi come il 4° caso di decesso legato ad un’intossicazione alimentare da listeria.

L’indagine è stata aperta su richiesta dalla figlia che ha dichiarato che l’uomo, nei giorni precedenti, aveva mangiato proprio wurstel crudi. Effettivamente, le indagini avrebbero già accertato l’infezione da Listeria nell’anziano, ma non è stato ancora appurato se si tratta proprio del ceppo St 155, legato agli altri casi che hanno riguardato alcuni wurstel prodotti dall’azienda Agricola 3 Valli.

In totale, questa allerta alimentare incredibilmente “taciuta” dal ministero della Salute fino a pochi giorni fa, quando ha diramato un comunicato (in cui non si specificano però le marche di wurstel potenzialmente pericolose), avrebbe già provocato oltre 60 casi di listeriosi con un totale di 3 morti A questi ora forse è da aggiungere proprio l’anziano di Novi Ligure.

Leggi anche: Wurstel contaminati da listeria: è vero che ci sono dei morti? Cosa sappiamo sul nuovo scandalo alimentare italiano

A fare chiarezza ci penseranno gli esperti dell’Istituto Zooprofilattico di Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta che stanno eseguendo gli esami di rito. A questi si aggiunge anche la Procura che, dopo la segnalazione dei Nas, sta indagando in merito a questa vicenda.

Vi ricordiamo ora le cose fondamentali da sapere riguardo a questa allerta alimentare.

Attenzione ai wurstel che presentano questa sigla e di queste marche

Non bisogna mai consumare wurstel crudi! Come indicato sempre anche sulle confezioni, e ricordato nell’allerta alimentare dell’Agricola Tre Valli, questi prodotti vanno sempre cotti in padella già calda o acqua bollente per almeno 6 minuti.

richiamo wurstel agricola 3 valli

I wurstel potenzialmente pericolosi presentano il seguente codice: IT 04 MCE che indica il marchio di identificazione del produttore (appunto l’azienda Agricola 3 Valli). I prodotti richiamati sono tutti quelli con scadenza fino al 5 dicembre 2022 compreso.

Leggi anche: Wurstel contaminati da listeria, come capire se quelli che hai comprato sono tra i ritirati dai supermercati

Per quanto riguarda le marche coinvolte nell’allerta, si tratta di diverse referenze, l’Agricola 3 Valli infatti produce per più marchi. Tra questi:

  • Wudy Aia
  • Töbias di Eurospin
  • Golo
  • Wurs
  • Pavo
  • Salchichia
  • AV5
  • Salumeo (Lidl)

Leggi tutte le nostre allerte alimentari che riguardano la listeria.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: Ansa

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook