Sphynx: tutto quello che devi sapere prima di adottare il gatto “senza pelo”

Com'è fatto uno sphynx? Che carattere ha questo gatto "nudo"? Cosa mangia e di quali malattie soffre? Ecco tutto ciò che c'è da sapere sullo sphynx o Canadian sphynx prima di adottarne uno così da potersene prendersene cura al meglio

Lo sphynx è sicuramente un gatto particolarissimo. È praticamente impossibile confonderlo con un gatto domestico comune. Se il nome può, naturalmente, essere più o meno conosciuto e diffuso, basta guardarlo per associare in un batter d’occhio questo gatto alla razza in questione.

Perché? Lo sphynx è il gatto “nudo”, il gatto (quasi) senza manto, capace di far scappare a gambe levate possibili futuri proprietari o di farli innamorare perdutamente di questa e di altre sue caratteristiche uniche.

Ma come mai questo gatto sembra non avere la pelliccia? Qual è il carattere dello sphynx? Di che malattie soffre? Conosciamo più a fondo questa razza felina, dalla sua personalità al mantenimento per prendersene cura correttamente.

Come nasce lo Sphynx?

Lo sphynx è un gatto proveniente dal Nuovo Continente, la cui storia inizia in Canada negli anni 6o del Novecento. Nel 1966 una gatta domestica di Toronto partorì una cucciolata con un micino senza pelo chiamato Prune.

Prune e la sua mamma vennero seguiti da diversi allevatori e ricercatori, tra cui l’allora universitario Riyadh Bawa, che studiando gli esemplari e gli accoppiamenti dettero vita a una nuova razza. In onore dell’Antico Egitto si scelse di chiamarla sphynx, sfinge in inglese.

Oggi tutti gli esemplari di sphynx americani ed europei discendono proprio da Prune e dalla sua prole nonché da un’altra linea genetica proveniente sempre dalla città più grande del Canada.

Perché il gatto Sphynx è senza pelo?

Lo spynx è il “gatto senza pelo” per via di una mutazione genetica spontanea dovuta al gene recessivo hr, dove hr sta per hairless ossia senza pelo.

Da documenti storici dei primi studi condotti in Canada su piccoli campioni di pelle di gatti sphynx si apprende che questo gene è l’unico tratto distintivo che li differenzia da altri gatti.

Sicuramente questo basta per fare una netta distinzione, almeno dall’idea di gatto che tutti noi abbiamo. Parlare, però, di totale assenza di pelo non è sempre corretto perché lo sphynx può presentare una peluria sottile e molto fine come esserne completamente sprovvisto.

Come è fatto lo Sphynx?

Lo sphynx è un gatto di taglia media, agile, aggraziato ed elegante con un’altezza compresa tra i 30 e i 35 cm. Lo standard della razza descrive il corpo del felino come longilineo con addome arrotondato e torace largo. La testa è triangolare con zigomi pronunciati, il naso piccolo e corto.

Gli occhi dello sphynx sono grandi rispetto al muso, le orecchie triangolari, arrotondate in punta e larghe alla base. Le zampe sono lunghe e possenti come l’ossatura che risulta muscolosa. La coda è lunga, proporzionata e può presentare ciuffi di pelo all’estremità.

Sul mantello dello sphynx non c’è molto da dire. Gli esperti lo paragonano a una pesca perché accarezzando il gatto si ha la sensazione di toccare la peluria che ricopre il frutto. Sono ammessi ciuffi di pelo, ma questi si concentrano su muso orecchie piedi e sulla punta della coda.

Interessanti sono poi sopracciglia e vibrisse, che nello sphynx possono essere completamente assenti.

Quanto pesa un gatto Sphynx?

Il gatto sphynx ha un peso che oscilla tra i 3 e i 5 kg nelle femmine. I maschi sono leggermente più pesanti con i loro 4-6 kg. Il corpo di questo animale, come abbiamo visto, è slanciato ma ha una buona struttura.

Che carattere ha il gatto senza pelo?

Lo sphynx ha un carattere estremamente affettuoso ed espansivo. Amichevole sotto ogni punto di vista ed estroverso anche con chi non conosce, lo sphynx si conferma un animale domestico straordinario.

La sua personalità farà ricredere anche chi pensa che i gatti non diano lo stesso amore dei cani. Lo sphynx è un animale domestico che cerca il contatto e che segue la sua famiglia a ogni impercettibile movimento.

Dalla natura curiosa e dalla mente acuta e sveglia, lo sphynx è un gatto dal temperamento attivo. Desidera esplorare, giocare per ore e ore cercando complicità nei suoi proprietari. Va da sé che questa razza ha bisogno di attenzioni e stimoli.

Quanti tipi di gatti Sphynx esistono?

Esistono 3 tipi di sphynx, tutti distinti in base alla pelle di questo gatto:

  • rubber: lo sphynx rubber ha il derma che ricorda una gomma, rubber in inglese. Accarezzandolo si percepisce proprio quell’effetto
  • peach: il manto è ricoperto da una peluria cortissima e a tratti invisibile, la pelle è morbida al tatto
  • wax: lo sphynx wax ha invece un derma effetto cera

Oltre che con il termine sphynx, la razza è conosciuta come Canadian sphynx per ricordarne le origini. Lo sphynx ha dato vita a sua volta a diverse razze, anche queste “nude”. Un esempio è l’Elf, incrocio da sphynx e American curl.

Come si cura uno Sphynx?

Uno sphynx può essere curato attraverso una dieta sana, esercizio fisico e ovviamente visite regolari dal veterinario di fiducia. Nel corso della sua vita il gatto potrebbe soffrire di alcune patologie relative, in particolare, al cuore e alla pelle.

La sua salute va tenuta quindi sotto controllo per somministrargli le giuste cure. Tra le malattie che interessano questa razza felina segnaliamo:

  • cardiomiopatia ipertrofica o HCM: come il Maine Coon e il Ragdoll, anche lo Sphynx è predisposto a problemi cardiaci tra cui la cardiomiopatia ipertrofica, in cui si verifica un inspessimento del ventricolo sinistro. La malattia si manifesta solitamente in gatti sphynx adulti
  • dermatiti e altre patologie della pelle
  • patologie oculari come sequestro corneale ed entropion

Quanti anni vive uno Sphynx?

Uno sphynx ha una durata della vita media che varia tra gli 8 e i 14 anni. Stile di vita, alimentazione e insorgenza di patologie sono gli elementi che influenzano l’aspettativa di vita dell’animale.

Cosa mangiano i gatti Sphynx?

I gatti sphynx mangiano cibo secco, inteso come crocchette con specifiche formulazioni, e cibo umido. La razza può seguire anche una dieta casalinga se desiderato. Importante è affidarsi a un medico veterinario sia per quanto riguarda gli alimenti più idonei sia per le quantità.

L’alimentazione dello sphynx deve adattarsi allo sviluppo dell’animale. Un sphynx di pochi mesi avrà, infatti, esigenze diverse di un sphynx anziano e più sedentario.

Generalmente, i pasti andrebbero somministrati 3 volte al giorno. I gatti, a differenza dei cani, sanno regolarsi e centellinare la loro pappa.

Come pulire le orecchie di un gatto Sphynx?

Le orecchie di un gatto sphynx possono essere pulite con il lembo di un panno di cotone. Basterà immergerlo in acqua tiepida, strizzarlo per togliere il liquido in eccesso e rimuovere la sporcizia accumulatasi massaggiando con delicatezza.

In alternativa si possono utilizzare anche prodotti per l’igiene in commercio. Essenziale è che si tratti di prodotti formulati appositamente per animali e non per la cura della persona.

Le orecchie andrebbero pulite quando vi è necessità e se le condizioni lo consentono. La toelettatura non dovrebbe mai essere motivo di stress per il felino. Se il gatto appare infastidito, meglio rimandare la pulizia delle orecchie.

Cosa sapere prima di prendere uno Sphynx?

Lo sphynx è un gatto attento, sociale e vivace e ha bisogno di una famiglia che sia presente e che possa seguirlo in tutte le sue fasi di crescita.

Per offrire il meglio al proprio animale domestico non vanno trascurati alimenti completi di tutti i nutrienti, visite di routine dal veterinario, attenzioni e naturalmente amore. Una buona dose di coccole giornaliera e passatempi che intrattengono piacevolmente il gatto lo renderanno felice.

La pelle di uno sphynx è delicata e non va strapazzata. Una tendenza allarmante che riguarda proprio questa razza mostra proprietari di sphynx mentre schiacciano i “brufoletti” del loro gatto. Una pratica del genere è fortemente sconsigliata perché può solamente causare problemi.

Sì invece a bagnetti con detergenti per animali e pulizia delle orecchie. La pelle va asciugata perfettamente. I gatti sphynx non tollerano il freddo e non è difficile capire il perché.

La (quasi) mancanza di pelo non permette loro di affrontare le temperature più gelide come altri gatti farebbero. Nei mesi freddi la parola d’ordine è perciò calore. Coperte, plaid, maglioni sono la base per rendere accogliente la cuccia dello sphynx quando il fresco si fa sentire.

Non vuoi perdere le nostre notizie ?

Per approfondire la conoscenza di altre razze feline ti consigliamo:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Iscriviti alla newsletter settimanale
Seguici su Facebook