Come lo Yoga può aiutare le donne ad affrontare meglio il cancro al seno

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il cancro al seno colpisce il corpo ma i problemi che le donne devono affrontare di fronte a questa malattia vanno oltre il dolore, le terapie e l’aspetto fisico. Un approccio olistico viene considerato sempre più importante in modo che possa essere affiancato ai trattamenti medici per supportare le donne nella mente e nello spirito.

Nel mondo negli ultimi anni un numero crescente di associazioni ha iniziato a proporre lezioni di Yoga gratuite per le pazienti in terapia per il cancro al seno. La pratica dello Yoga si è dimostrata efficace per migliorare la loro salute sia mentale che fisica e nel complesso la loro qualità della vita.

Uno studio condotto dall’ MD Cancer Center nel 2006 ha preso in considerazione 61 donne che si erano sottoposte alla radioterapia per il cancro al seno per sei settimane. La metà di queste donne aveva seguito una lezione di Yoga due volte alla settimana, mentre l’altra metà non lo aveva fatto. Le donne che avevano praticato Yoga hanno riferito di sentirsi più energiche e di provare meno sonnolenza diurna rispetto alle altre.

Altre ricerche hanno dimostrato che lo Yoga può aiutare le pazienti con carcinoma mammario a ridurre i livelli di stress e di affaticamento, a migliorare il loro ciclo del sonno e il loro controllo mente-corpo.

Ellen Patrick, insegnante di Yoga di New York ogni settimana propone una lezione presso il Mount Sinai’s Dubin Breast Center in collaborazione con l’associazione nonprofit Kula for Karma, che si occupa di avvicinare allo Yoga i pazienti malati di cancro, adulti con bisogni speciali, educatori, vittime di violenza domestica e giovani in difficoltà.

L’esperienza di insegnamento dello Yoga alle donne malate di cancro al seno l’ha portata a conoscere da vicino le loro storie. Molte donne devono sopportare gli effetti collaterali della chemioterapia ma si avvicinano comunque alla pratica dello Yoga con la speranza di sentirsi meglio.

L’associazione Kula for Karma è stata fondata nel New Jersey nel 2007 da Geri Topfer, con l’intenzione di portare lo Yoga verso le fasce di popolazione in difficoltà che non avrebbero potuto permettersi di iscriversi a un corso. Ora chi segue le lezioni di Yoga riconosce la loro importanza e utilità per iniziare la settimana al meglio, con più energia, nonostante la malattia da affrontare. Nessuna di queste donne vorrebbe mai perdere una lezione di Yoga.

La speranza è che anche in Italia siano sempre più presenti iniziative simili, come quella di offrire lezioni di Yoga gratuite ai malati di cancro. Ne conoscete qualcuna? Potete segnalarla nei commenti.

Marta Albè

Fonte foto: Popsugar

Leggi anche:

YOGA: ECCO COME TRASFORMA CORPO E MENTE DALLA PRIMA LEZIONE IN POI

YOGA IN CARCERE: RITROVARE LA LIBERTÀ INTERIORE GRAZIE ALLE ASANA E ALLA MEDITAZIONE

MEDITAZIONE: COME 10 MINUTI AL GIORNO POSSONO CAMBIARE IN MEGLIO LA VITA

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook