musica_green

Musica, nutrimento per l'anima. Note e parole che sono per noi tutti, giovani e meno giovani, fonti di emozioni. Ma quanto è green la musica? Se lo è chiesto una ricerca realizzata dalla Ispo di Renato Mannheimer sugli italiani e l'ambiente che a quanto pare sono molto più bravi a parole che nei fatti, visto che il 70% degli intervistati ha dichiarato di essere molto sensibile alle tematiche ambientali sebbene il 39% di essi non faccia nulla per che si possa considerare come 'comportamento eco-sostenibile'. E ciò vale anche per la musica e i concerti.

Anche in questo caso, infatti, mentre il 74% ha dichiarato di preferire gli spettacoli eco-sostenibili, solo il 34% saprebbe rinunciare all’automobile usando i mezzi pubblici per recarsi al concerto della propria band del cuore.

Va considerato inoltre che la voce 'trasporti' incide per oltre il 70% sull’impatto ambientale complessivo di un evento musicale soprattutto per ciò che concerne le emissioni di CO2. Secondo la ricerca, lo scorso anno ci sono stati oltre 23 mila eventi musicali, con una conseguente produzione di ben 1 milione e 700 mila tonnellate di CO2. Di green, c'è veramente poco.

É andata meglio per gli amanti della musica classica e lirica, risultati i più virtuosi e coerenti nei comportamenti ecosostenibili, seguiti dagli appassionati del pop. Fanalino di coda i fans del metal-punk, che sono caduti all'ultimo posto della classifica della musica 'più sostenibile'.

La ricerca, condotta su un campione rappresentativo della popolazione italiana che ha messo in realzione gli atteggiamenti e le contraddizione degli italiani verso energia, ambiente e musica, è stata realizzata in collaborazione con Edison e presentata durante la presentazione della quarta edizione di Edison Change the Music all'Università Luiss di Roma

Volete sapere inoltre quanto si taglierebbe in termini di CO2 con i i concerti green? Il 75% delle emissioni totali. Sempre secondo lo studio, le fonti di energia più apprezzate dagli italiani 'ambientalisti' sarebbero il solare e l'eolico con una cifra pari al 64%, contro i combustibili fossili, in cui il metano è gradito al 24,7% degli intervistati e il petrolio solo all’1,7%.

Ma allora perché non rinunciare all'auto per andare a vedere il mega concerto che tanto aspettiamo? In vista dell'estate, periodo in cui la musica riempirà stadi e palasport delle citta italiane, sarà una domanda che dovremmo assolutamente porci.

Francesca Mancuso

porta calcio decathlon 2018

Decathlon

Una porta da calcio per giocare in giardino tutto l'anno

cosmetici pelle lavera

Lavera

Come difendere la pelle dall'inquinamento quotidiano

banner guida pulizie

La guida alle pulizie eco

Tante informazioni, zero euro! Scaricala subito

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
seguici su instagram
guida pulizie
corsi greenme
whatsapp gratis