Vitamina B12: se la tua lingua ha questa forma potrebbe essere il segnale di una carenza

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La vitamina B12 è essenziale per il funzionamento dell’organismo e la lingua può essere un indicatore di carenza grave

Lite tra elefanti

La vitamina B12 è essenziale per il funzionamento dell’organismo e la lingua può essere un indicatore di carenza grave

La B12 gioca un ruolo chiave sulla salute del sistema nervoso; in caso di carenza, se non trattata, questa condizione può portare a danni neurologici irreversibili. Un segno nella forma della lingua potrebbe essere un indicatore per la salute generale, e spesso fornisce una diagnosi anche sui livelli di vitamina B12. Stiamo parlando della lingua smerlata che spesso sta a indicare una carenza di vitamine oppure uno squilibrio ormonale. (Leggi: Carenza di vitamina D: il segnale sulla tua lingua che ne sei pericolosamente a corto)

Questa condizione può verificarsi quando il corpo non ha abbastanza vitamine e sali minerali, in particolare le vitamine del gruppo B che possono portare all’ingrossamento della lingua. Ma non è tutto, perché bassi livelli di B12 sono anche collegati ad altri cambiamenti nella lingua, come l’infiammazione che lascia il muscolo dolorante, rosso e gonfio. (Leggi anche: Carenza di vitamina B12: sintomi, rischi e come soddisfare il fabbisogno giornaliero)

Sintomi di carenza di vitamina B12

Alcuni dei primi sintomi di carenza includono confusione, cambiamenti di umore e mal di testa. Altri segni possono sorgere a causa del danneggiamento dei nervi, e includeranno debolezza e goffaggine inspiegabili, oppure sensazione di formicolio alle mani e ai piedi.

Chi è a rischio? Coloro che eliminano i prodotti animali dalla loro dieta, come vegetariani e vegani, che risultano particolarmente vulnerabili alla carenza di B12.

Ma questa può anche svilupparsi come conseguenza della vecchiaia, perché l’invecchiamento provoca una riduzione della produzione di acido gastrico necessario per assorbire questa vitamina essenziale.

L’integrazione è spesso raccomandata per coloro che non sono in grado di assorbire il nutriente in modo naturale, mentre in altri casi, invece, la B12 si può assumere attraverso la dieta prediligendo alimenti fortificati.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Ti potrebbe interessare:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ha diversi anni di esperienza nella comunicazione digitale. Appassionata di beauty, fitness, benessere e moda sostenibile.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook