Se soffri di ipertensione, quanti caffè al giorno puoi bere? Ecco gli effetti della caffeina sulla pressione alta (a breve e lungo termine)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Quante tazze di caffè possiamo bere ogni giorno se soffriamo di pressione alta? Vediamo qual è il parere degli esperti.

A volte durante la giornata abbiamo bisogno di prendere quella tazza di caffè che ci dà una carica energetica aggiuntiva. Come sappiamo però, la caffeina può causare un breve, ma drammatico aumento della pressione sanguigna, anche se non si sta soffrendo di ipertensione. (Leggi anche: Se bevi più di 4 tazze di caffè al giorno potresti incorrere in questo effetto collaterale agli occhi

Gli effetti della caffeina sulla pressione sanguigna

Non è ancora chiaro in che modo la caffeina causi questo innalzamento della pressione sanguigna, alcuni esperti pensano che la caffeina possa bloccare un ormone che aiuta a mantenere le arterie allargate, altri invece credono che essa faccia rilasciare più adrenalina alle ghiandole surrenali portando all’aumento della pressione. Ciò che però sappiamo è che la risposta della pressione sanguigna alla caffeina varia da persona a persona, alcuni possono addirittura sviluppare una tolleranza ad essa. Di conseguenza, la caffeina non ha effetti nel lungo termini sulla pressione del sangue.

Se soffri di pressione alta, il consiglio principale che danno gli esperti è consultarsi con il proprio medico di fiducia per capire se limitare o smettere di bere bevande contenenti caffeina.

Secondo l’ente governativo statunitense Food & Drug Administration 400 milligrammi di caffeina sono generalmente sicuri per la maggior parte delle persone adulte.

Se sei però preoccupato per l’effetto che il caffè può avere sulla tua pressione sanguigna, puoi provare a limitare la quantità a 200 milligrammi al giorno, circa quello che puoi bere da due tazze da 240 millilitri. Ricorda che la quantità di caffeina utilizzata nel caffè, nelle bevande gassate o in quelle energetiche varia a seconda della marca e del metodo di preparazione.

Inoltre, chi soffre di alta pressione deve assolutamente evitare di assumere caffeina prima di attività che aumentano naturalmente la pressione sanguigna, come l’esercizio fisico, il sollevamento pesi o il duro lavoro fisico.

Se vuoi vedere come la caffeina influenza la tua pressione sanguigna, controlla la pressione prima di bere una tazza di caffè o un’altra bevanda contenente caffeina poi ripeti il processo dopo 30-120 minuti. Se la pressione sanguigna aumenta di circa 5-10 punti, potresti essere sensibile alla caffeina.

Seguici su TelegramInstagram | Facebook | TikTok | Youtube

Fonte: FDA

Sul caffè potrebbero interessarti anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureando di Organizzazione e marketing per la comunicazione d'impresa all'Università La Sapienza, appassionato del web e delle dinamiche del mondo digitale.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook