Cosa succede al tuo metabolismo (e alla glicemia) se mangi dopo questa specifica ora

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Secondo un nuovo studio l'orario in cui si mangia può influire negativamente sui livelli di zucchero nel sangue

Ecco il carrello smart per la spesa

Secondo un nuovo studio l’orario in cui si mangia può influire negativamente sui livelli di zucchero nel sangue

Una nuova ricerca ha scoperto che mangiare di notte, dopo le 23, non sarebbe una cattiva abitudine solo per la linea, ma potrebbe essere seriamente dannoso per la salute, soprattutto per la glicemia e l’aumento del rischio di diabete (Leggi anche: Sintomi del diabete: se ti svegli sempre a quest’ora della notee, dovresti controllare la glicemia)

Lo studio che voleva indagare sul disallineamente tra orologio circadiano centrale e i comportamenti quotidiani tipico dei lavori notturni, ha diviso 19 persone, uomini e donne, in due gruppi con orari diversi: un gruppo ha mangiato durante il giorno, mentre l’altro ha mangiato di notte. Coloro che hanno mangiato di notte hanno rilevato un picco del 6,4% di livelli di glucosio, che potrebbe portare a gravi problemi di salute come diabete e malattie cardiache. Questo studio rafforza l’idea che non solo cosa, ma anche QUANDO si mangia è importante tener presente i risvolti sulla salute. Mangiare di notte aumenta i livelli di glucosio, poiché non si ha la possibilità di bruciare calorie, quindi è anche facile registrare un aumento di peso. 

diabete orari

@Science

Secondo la rierca l’alimentazione notturna avrebbe portato a un disallineamento tra i ritmi circadiani endogeni centrali e periferici (glucosio) e una ridotta tolleranza al glucosio, mentre limitare i pasti al giorno lo ha impedito. Questi risultati offrono un approccio comportamentale per prevenire, ad esempio, l’intolleranza al glucosio soprattutto nei lavoratori a turni, ma offrono al contempo una conferma di come cattive abitudini possano incidere in maniera significativa sulla propria salute.

In generale quando si tratta di cambiare in meglio le proprie abitudini alimentari, uno dei passi più importanti è evitare orari irregolari per mangiare e, soprattutto, prediligere cibi sani evitando quelli processati e troppo ricchi di zuccheri.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Fonte: ScienceAdvances

Ti potrebbe interessare:

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ha diversi anni di esperienza nella comunicazione digitale. Appassionata di beauty, fitness, benessere e moda sostenibile.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook