Diabete, ora è certo! Anche dormire poco aumenta il rischio di contrarre il tipo 2

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Secondo una ricerca dormire poco e male sarebbe strettamente correlato al rischio di sviluppare il diabete di tipo 2

Come conservare al meglio le fragole

Secondo una ricerca dormire poco e male sarebbe strettamente correlato al rischio di sviluppare il diabete di tipo 2

Uno studio ha analizzato come la mancanza di sonno potrebbe aumentare il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2 e altre patologie metaboliche. Il motivo è da ricollegare al rilascio degli ormoni dello stress, come il cortisolo, che a loro volta potrebbero causare l’insulino-resistenza e aumentare, così, i livelli di zucchero nel sangue. 

Se non dormi bene da un po’ di tempo, potresti essere a rischio di sviluppare il diabete di tipo 2; infatti, proprio come il cibo malsano, lo stile di vita e l’obesità, anche la mancanza di sonno aumenterebbe il rischio di contrarre questo disturbo metabolico. Il sonno è essenziale per la nostra salute tanto quanto l’alimentazione e l’esercizio fisico.

La mancanza di sonno aumenta il cortisolo, e questo ormone aumenta a sua volta il desiderio di cibi e bevande ad alto contenuto di zuccheri e carboidrati; tutto ciò provoca un aumento di peso, che a lungo andare potrebbe portare allo sviluppo del diabete di tipo II. Un sonno inadeguato, inoltre, riduce anche i livelli dell’ormone leptina, che aiuta a controllare il metabolismo dei carboidrati.

Quindi, come sapere se si dorme a sufficienza? Secondo l’American Academy of Sleep Medicine e la Sleep Research Society, gli adulti dovrebbero dormire almeno 7 ore a notte. (Leggi anche: Sonno: stai dormendo abbastanza? Come calcolare quando dovresti andare a letto)

La sonnolenza diurna e la sensazione di estrema stanchezza durante il giorno sono segni caratteristici di uno scarso riposo; altri sintomi includono:

  • pensiero rallentato
  • ridotta capacità di attenzione
  • memoria peggiorata
  • mancanza di energia
  • sbalzi d’umore inclusi sentimenti di stress, ansia o irritabilità.

Per evitare il rischio di diabete di tipo 2 dovuto al non dormire è importante praticare una buona igiene del sonno e, soprattutto, mantenere un orario regolare in cui coricarsi, anche durante i fine settimana.

Ecco alcuni suggerimenti che possono aiutare:

  • mantieni la camera da letto buia, tranquilla, rilassante e fresca
  • rimuovi i dispositivi elettronici dalla camera da letto
  • fai un po’ di attività fisica durante il giorno
  • rilassati mentalmente e rilassati prima di andare a dormire
  • metti in atto una routine che ti prepari per andare a letto, come fare una doccia o leggere
  • mettiti a letto solo quando sei stanco.

Ecco le cose da evitare:

  • evita l’uso di caffeina, alcol o nicotina soprattutto la sera
  • evita i sonnellini dopo le 15:00 e i sonnellini lunghi, perché ti renderanno meno stanco quando è ora di andare a letto.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Fonte: NCBI

Sui disturbi del sonno ti potrebbe interessare:

Sul diabete ti potrebbe interessare:

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ha diversi anni di esperienza nella comunicazione digitale. Appassionata di beauty, fitness, benessere e moda sostenibile.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook