Le faccende domestiche possono aiutare a mantenere in forma mente corpo fino alla vecchiaia

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Gli anziani che continuano a svolgere le faccende domestiche hanno una migliore cognizione, capacità di attenzione e forza fisica

Gli anziani che continuano a svolgere le faccende domestiche hanno una migliore cognizione, capacità di attenzione e forza fisica

Secondo una ricerca i lavori domestici per gli anziani hanno enormi benefici, poiché migliorano la memoria, le capacità di attenzione e la forza nelle gambe e ciò implica una maggiore protezione contro le cadute. L’attività fisica regolare è efficace per mantenersi in salute sia fisicamente sia mentalmente, e tra gli anziani riduce i rischi di condizioni a lungo termine, cadute, immobilità, dipendenza e morte.

Tuttavia, i dati di monitoraggio globale indicano che nel 2016 l’attività fisica è stata ben al di sotto dei livelli settimanali raccomandati, soprattutto nei paesi ad alto reddito. Quindi, dato che i lavori domestici comportano attività fisica, i ricercatori hanno voluto capire se svolgere le faccende di casa possa contribuire a un invecchiamento sano e ad aumentare la capacità fisica e mentale degli anziani.

Lo studio 

Lo studio ha incluso 489 adulti selezionati casualmente, di età compresa tra 21 e 90 anni, con meno di 5 condizioni di base e nessun problema cognitivo. Tutti vivevano in modo indipendente in una grande città residenziale di Singapore, ed erano in grado di svolgere compiti quotidiani di routine.

Per valutare l’abilità fisica sono state utilizzate la velocità di camminata, ossia l’andatura, e la velocità da seduto a in piedi da una sedia indicativa della forza delle gambe e del rischio di cadute. Sono stati utilizzati test convalidati per valutare l’agilità mentale, ossia memoria breve e ritardata, capacità visuospaziali, linguaggio e capacità di attenzione, insieme ad altri fattori fisiologici legati alle cadute.

I partecipanti sono stati interrogati sull’intensità e la frequenza delle faccende domestiche che svolgevano regolarmente, nonché su quanti altri tipi di attività fisica svolgevano. I lavori domestici leggeri includevano lavare i piatti, spolverare, rifare il letto, stendere i panni, stirare, mettere in ordine e cucinare, mentre quelli pesanti erano pulire le finestre, cambiare il letto, passare l’aspirapolvere e lavare il pavimento.

I risultati

Solo circa un terzo (36%;90) di quelli del gruppo più giovane e solo circa la metà (48%;116) di quelli del gruppo di età più avanzata, ha raggiunto la quota di attività fisica raccomandata dalla sola attività fisica ricreativa. Ma quasi due terzi (61%,152 più giovani e 66%,159 più anziani) hanno raggiunto l’obiettivo esclusivamente attraverso i lavori domestici.

I risultati hanno mostrato che i lavori domestici erano associati a capacità mentali più acute e a una migliore capacità fisica. Secondo i ricercatori, inoltre, visto che l’esercizio aerobico è connesso a un miglioramento della funzione cognitiva, anche i lavori domestici potrebbero favorire una maggiore agilità fisica, e soprattutto mentale, negli anziani.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Fonte: BMJ

Ti potrebbe interessare:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ha diversi anni di esperienza nella comunicazione digitale. Appassionata di beauty, fitness, benessere e moda sostenibile.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook