Se sei donna e hai più di 40 anni, c’è un motivo in più appena scoperto per fare attività fisica e mangiare sano

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un nuovo studio statunitense dimostra che mangiare bene e fare sport aiuta a contrastare le malattie mentali, soprattutto alle donne

Un nuovo studio statunitense dimostra che mangiare bene e fare sport aiuta a contrastare le malattie mentali. Inoltre, nelle donne l’insorgenza di problemi mentali connessi ad uno stile di vita sregolato è più frequente che negli uomini.

La salute mentale delle donne è maggiormente influenzata, rispetto a quella degli uomini, dall’alimentazione e dall’attività fisica praticata, secondo un recente studio americano condotto dalla Binghamton University (New York). L’esercizio fisico può ridurre l’associazione negativa di alcuni cibi con la malattia mentale nelle donne adulte. Già un precedente studio, condotto dalla stessa università, aveva attestato la connessione fra dieta ed umore e suggerito che una corretta alimentazione migliora la salute mentale. Ora questa nuova ricerca cerca di capire se ci sono differenze fra uomini e donne in questa correlazione.

Abbiamo scoperto una correlazione fra una corretta alimentazione, l’adozione di una dieta bilanciata, l’esercizio fisico e il benessere mentale – spiega Lina Begdache, autrice dello studio. – sorprendentemente, abbiamo scoperto che, nel seguire un regime alimentare sregolato, il livello di problemi mentali era più alto nelle donne rispetto agli uomini. Questo conferma che le donne sono più suscettibili degli uomini ad un’alimentazione poco sana.

I ricercatori hanno osservato diversi gruppi di volontari di età superiore ai 30 anni, affetti da problemi mentali, e hanno analizzato le loro abitudini alimentari in relazione all’esercizio fisico e al tipo di malattia. I risultati suggeriscono che la salute mentale delle donne ha una più alta associazione con lo stile di vita – il che supporta l’idea che lo stile di vita ha un effetto sul benessere mentale.

Mangiare al fast food, saltare la colazione, assumere caffeine e cibi ricchi di zuccheri, sono tutte azioni associate alle patologie mentali nelle donne adulte. Invece, frutta e verdure a foglia larga sono connessi al benessere mentale – spiegano ancora i ricercatori. 

Inoltre, I ricercatori stanno conducendo uno studio parallelo, che coinvolge giovani (uomini e donne) e che guarda agli effetti non solo della dieta, ma anche del buon sonno sulle prospettive di vita delle persone.

Fonte: MDPI

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sono laureata in Lingue e Culture Straniere. Da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile, tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook