Vitamina D: scoperto nuovo effetto collaterale di una carenza su allergie e asma

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Secondo un nuovo studio la carenza di vitamina D potrebbe incidere sui sintomi di allergie respiratorie, tra cui asma e rinite allergica

Ecco il carrello smart per la spesa

Secondo un nuovo studio la carenza di vitamina D potrebbe incidere sui sintomi di allergie respiratorie, tra cui asma e rinite allergica

I sintomi della carenza di vitamina D possono essere difficili da individuare, ma sono particolarmente comuni durante i freddi mesi quando il raffreddore e l’aumento delle allergie sono all’ordine del giorno. Secondo una nuova ricerca, le allergie stagionali potrebbero essere causate da una mancanza di vitamina D.

La vitamina D è assolutamente cruciale per la salute fisica e mentale; ha anche effetti importanti sullo sviluppo polmonare, sul sistema immunitario, e sulla gravità e nel decorso delle malattie allergiche. Svolge molteplici importanti funzioni nel sistema immunitario e agisce per stimolarlo in caso di infezioni, come la tubercolosi.

Gli studi suggeriscono che la vitamina D può svolgere un ruolo importante nella prevenzione di varie malattie allergiche di quasi tutti i tipi, tra cui l’asma, la rinite allergica, l’eczema che sono diventate molto più comuni negli ultimi decenni, e secondo i ricercatori potrebbero essere collegate a una carenza di vitamina D.

Lo studio

In uno studio pubblicato su Hindawi è stata analizzata la vitamina D e il suo ruolo come fattore protettivo nelle allergie. La ricerca ha osservato che i recettori della vitamina D (VDR) sono espressi in molti tipi di cellule, comprese varie cellule immunitarie, suggerendo il ruolo della vitamina sul sistema immunitario.

La revisione suggerisce, inoltre, che livelli sufficienti di vitamina D possono aiutare a controllare le infezioni e ridurre le risposte infiammatorie, con conseguenti infezioni virali che causano sintomi meno gravi. Un altro studio pubblicato sulla National Library of Health ha esaminato l’impatto della carenza di vitamina D su asma, rinite allergica e sintomi di respiro sibilante, ed è stato scoperto che tale carenza aveva una correlazione significativa con queste problematiche respiratorie.

La prevalenza dell’asma e delle malattie allergiche è aumentata rapidamente nei paesi occidentali e industrializzati, e recentemente è stato proposto che la carenza di vitamina D potrebbe spiegare una parte di questo cambiamento. Se temi di avere una carenza di vitamina D è opportuno consultare il medico, che potrebbe suggerirti di aggiungere integratori alla tua dieta oppure consumare più cibi ricchi di vitamina D anche se questa si trova in pochi alimenti e solo in quantità relativamente piccole. (Leggi anche: Gli integratori di vitamina D)

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Fonte: Hindawi

Sulla vitamina D ti potrebbe interessare:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ha diversi anni di esperienza nella comunicazione digitale. Appassionata di beauty, fitness, benessere e moda sostenibile.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook