In arrivo la prima auto elettrica al mondo che si muove grazie ai pannelli solari, mancano pochi mesi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Dopo sei anni di studi e prototipi, finalmente arriva sul mercato la prima auto elettrica che trae energia direttamente dai raggi del Sole

Dopo sei lunghi anni di ricerche, test e prototipi, la prima auto elettrica al mondo alimentata completamente a energia solare è stata presentata al mercato mondiale. Si chiama Lightyear 0 e, stando ai produttori, è una vera e propria rivoluzione nel mondo del trasporto privato che presto sarà disponibile alla vendita.

Non si tratta di un’auto elettrica come le altre, che non gode di piena autonomia in quanto legata alla presenza sul percorso delle colonnine elettriche per la ricarica. L’auto si muove traendo energia direttamente dai raggi solari, disposti sul tettuccio e sul cofano a formare una superficie totale di ben cinque metri quadrati.

La presenza di questi pannelli permette di accumulare energia sufficiente a percorrere fino a 70 chilometri al giorno (che diventano 11.000 in un anno) contribuendo all’autonomia fornita dalle batterie ricaricabili alle colonnine elettriche. Con una singola carica e grazie al contributo delle celle solari, l’auto è in grado di percorrere oltre 560 chilometri senza necessità di essere ricaricata.

Test sull’efficienza dei pannelli solari sono stati effettuati nei Paesi più soleggiati (Portogallo) come in quelli in cui il clima è spesso uggioso (Paesi Bassi), percorrendo in entrambi i casi una media di 35 chilometri al giorno.

Mentre nei Paesi Bassi la macchina ha funzionato senza bisogno di ricarica per ben due mesi, in Portogallo si è arrivati addirittura a sette mesi senza bisogno di ricaricare (ovvero circa 1.000 chilometri percorsi con una sola ricarica).

Ma l’attenzione del brand olandese non è rivolta solo ai consumi e all’energia necessaria a far muovere la vettura. Lightyear 0 si distingue anche per la scelta di materiali riciclati, vegetali e non inquinanti – come il rivestimento dei sedili in pelle vegan, la tappezzeria interna prodotta a partire da bottiglie in PET, gli elementi decorativi in legno di palma di rattan trattato in modo sostenibile.

interni Auto Lightyear

©Lightyear

Inoltre, grande importanza è attribuita anche alle linee morbide dell’abitacolo che donano al veicolo una forma a goccia molto aerodinamica e che permettono di ridurre al minimo lo spreco di energia dovuto alla resistenza dell’aria.

Lightyear 0 dovrebbe essere disponibile per la vendita a partire dal prossimo novembre. L’azienda ha annunciato la produzione di un numero esiguo di esemplari (poco meno di 1.000) con un prezzo di vendita che si aggira attorno ai 255.000 euro.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: Lightyear

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sono una giornalista e una blogger. Collaboro con le testate GreenMe, Ambiente Magazine e The Wise Magazine e mi occupo di natura, sostenibilità, stili di vita sani e rispettosi dell’ambiente. Sul mio blog “La strega che scrive” parlo di giornalismo, editoria e letteratura

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook