Attivisti ambientali contro i Suv: sgonfiate le ruote ad oltre 600 veicoli in una sola notte in 9 Paesi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il traffico e le auto inquinano, ormai lo sappiamo, e di questo sono responsabili anche i SUV. Proprio contro questi veicoli è in corso una campagna di un gruppo di ambientalisti internazionali che invitano a sgonfiare le ruote dei SUV come azione dimostrativa

Il gruppo di attivisti ambientali Tyre Extinguishers ha lanciato una vera e propria campagna contro i Suv, veicoli che hanno caratteristiche intermedie tra un fuoristrada e un’auto sportiva, accusati di essere troppo grandi e inquinanti e per questo boicottati con un’azione ai danni dei proprietari.

Gli attivisti, a diversi mesi dal lancio della campagna, hanno fatto sapere di aver sgonfiato le ruote a 600 Suv in una sola notte in 9 Paesi: Regno Unito, Francia, Germania, Svizzera, Paesi Bassi, Norvegia, Danimarca, Repubblica Ceca e Canada.

Cittadini coraggiosi in tutto il mondo la scorsa notte … hanno sgonfiato le gomme di almeno 600 SUV, esattamente due mesi prima dell’apertura del vertice sul clima della Cop27 delle Nazioni Unite in Egitto.

Il gruppo ha inoltre dichiarato che non intende fermarsi ed è probabile che il totale dei Suv presi di mira aumenterà, dato che altre azioni sono già in programma.

A partire da marzo, il movimento afferma di aver sgonfiato gli pneumatici di circa 9mila Suv in tutto il mondo e intende raggiungere i 10mila veicoli entro Natale.

La campagna fornisce anche le istruzioni sull’utilizzo di lenticchie o altri legumi per aprire le valvole di blocco degli pneumatici dei Suv, in modo da sgonfiarli lentamente. Si invitano inoltre gli attivisti a lasciare sul parabrezza di ogni veicolo un volantino che spieghi il motivo per cui quel mezzo è stato preso di mira.

C’è addirittura un video dimostrativo di come fare su Youtube.

L’obiettivo del gruppo è “rendere impossibile possedere un SUV nelle aree urbane del mondo”, condannando tali veicoli non necessari, ostentati dai ricchi, che “causano inquinamento atmosferico e rendono le nostre strade più pericolose”.

Effettivamente, come evidenziato da una ricerca pubblicata nel 2019 dall’Agenzia internazionale per l’energia, i SUV sono stati la seconda causa dell’aumento globale delle emissioni di anidride carbonica negli ultimi dieci anni. Ma il gruppo si oppone anche ai SUV elettrici “perché non sono ancora sicuri nelle aree urbane”.

Ultimamente però, i SUV (almeno quelli venduti in Europa) sembrano essere stati un po’ rivalutati e, ad oggi, secondo un recente report, sono addirittura le auto meno inquinanti.

 

Cercare di fare qualcosa per l’ambiente è sicuramente giusto ed è evidente che i Suv non siano il mezzo più ecologico in circolazione, ma questo non giustifica comunque azioni come quelle portate avanti dalla campagna. Bisognerebbe invece insistere e incentivare i trasporti sostenibili in tutto il mondo, così che magari qualcuno rinuncerà ad utilizzare il suo Suv a fronte di un mezzo di trasporto meno impattante.

Tra le vittime della campagna dei Tyre Extinguishers c’è anche l’attrice inglese Jessie Wallace che su Instagram ha postato la foto del volantino lasciato sul suo Suv dagli attivisti.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: Tyre Extinguishers Facebook e Twitter

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook