Farina d’avena, ottima non solo in cucina! Usala in questi 10 strepitosi modi che non ti aspetti

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Come usare la farina d'avena non solo per ricette buone e salutari ma anche per realizzare cosmetici e rimedi naturali quasi a costo zero

La farina d’avena, comunemente utilizzata in cucina per la preparazione di dolci e di ottime zuppe, può avere altri numerosi utilizzi alternativi, oltre a quelli alimentari, che non sono comunque di poco conto. La farina d’avena è infatti considerata tra quegli alimenti in grado di renderci felici, grazie al suo elevato contenuto di vitamina B1 e zinco.

Essa ci può venire in aiuto sia ai fornelli che nella creazione di rimedi di bellezza completamente naturali che, per chi desidera essere realmente attento all’ambiente, costituiscono dei validissimi sostitutivi ai comuni prodotti per la cura del corpo. L’avena ha proprietà emollienti, lenitive e rinvigorenti che la rendono un vero toccasana per la pelle.

Ecco allora tanti usi inaspettati della farina d’avena, tutti da provare.

Bagno all’avena

bagno-avena

Se la vostra pelle è irritata a causa di scottature solari o orticaria, ma anche se è particolarmente secca da farvi avvertire una fastidiosa sensazione di prurito, regalatevi un bagno alleviante ed emolliente alla farina d’avena (potete utilizzare anche i fiocchi d’avena)

  • Riempite un sacchettino d’organza, simile a quelli che si utilizzano per confetti e bomboniere (non buttateli dunque!) con della farina d’avena
  • Chiudete il tutto con un nastro ed immergetelo nella vasca in acqua tiepida poco prima del momento del bagno. Sentirete un gran sollievo!
  • Se al bagno preferite la doccia, che vi farà anche risparmiare acqua, utilizzate lo stesso sacchettino sulla pelle umida, passandolo con delicatezza sulle zone in cui la pelle è problematica. (Leggi anche: Bagno d’avena rimedio naturale per pruriti, orticaria e psoriasi)

Scrub per il corpo

scrub_avena

@martahlushyk1/123rf.com

Potete realizzare uno scrub per il corpo unendo:

  • tre cucchiai di farina d’avena (ancora meglio i fiocchi d’avena)
  • un cucchiaio di sale marino integrale fino
  • olio d’oliva, fino ad ottenere una consistenza molto simile a quella dei prodotti in commercio.

I granelli di sale e d’avena svolgeranno un’azione esfoliante, mentre l’olio contribuirà ad ammorbidire la pelle. È ottimo da utilizzare dopo la doccia, quando la pelle è ancora umida.

Rimedio contro l’acne

Vi è spuntato un brufoletto proprio la sera prima di un appuntamento importante? Ecco un semplice rimedio:

  • Mescolate un cucchiaino di farina d’avena con uno di acqua tiepida fino ad ottenere una cremina.
  • Stendetela delicatamente sul punto incriminato
  • lasciatela agire per tutta la notte, applicando una garzina protettiva.

Farà miracoli! LEGGI anche: Rimedi naturali contro l’acne

Maschera per il viso

Se la vostra pelle è secca, disidratata e dal colorito spento, potete provare a realizzare una maschera rinvigorente unendo:

  • due cucchiai di farina d’avena
  • due cucchiai di acqua di rose.
  • Mescolate bene finché la maschera non sarà omogenea ed applicatela sul viso con movimenti circolari.
  • Lasciate agire per 20 minuti e risciacquate con acqua tiepida.

Saponette alla farina d’avena

Potete riciclare i rimasugli delle vecchie saponette per crearne di nuove in maniera davvero semplice:

grattugiate il sapone e lasciate sciogliere le scaglie in un pentolino con dell’acqua, a fuoco medio.

  • Quando si sarà ben sciolto, aggiungete alcuni cucchiai di farina d’avena e mescolate.
  • Versate il tutto suddividendolo in piccoli stampi e lasciate riposare per qualche giorno.
  • Quando le saponette saranno asciutte, potrete utilizzarle o regalarle.

Per quanto riguarda gli stampi, è possibile utilizzare ad esempio i brick in tetrapak dei succhi di frutta, dopo averli aperti solo dal lato superiore. Un ottimo spunto per non buttarli e riutilizzarli!

Shampoo naturale

Per realizzare uno shampoo completamente naturale:

  • mescolate due o più cucchiai di farina d’avena, a seconda della lunghezza dei vostri capelli con dell’acqua tiepida, fino ad ottenere una cremina non troppo densa;
  • Massaggiatela sulla cute e sulle lunghezze e risciacquate abbondantemente.

La farina d’avena può essere utilizzata anche come shampoo a secco d’emergenza.

Antiforfora per il vostro cane

Le irritazioni della pelle non riguardano solo noi, ma anche gli amici a quattro zampe con cui viviamo. Anche i cani inoltre possono soffrire di problemi come forfora e pelle secca, che si stacca.  Per alleviare questi sintomi cane, utilizzate la farina d’avena per fare uno shampoo a secco al vostro cane:

  • Cospargete il suo pelo di polvere e spazzolate
  • Potete anche aggiungerne alcuni cucchiai all’acqua che utilizzate al momento di fargli il bagno.
  • Poi risciacquate con cura.

Deodorante per la casa

Al pari del bicarbonato di sodio, la farina d’avena possiede la proprietà di assorbire i cattivi odori. Potete, quindi, riporre un bicchiere o un barattolino aperto con della farina d’avena all’interno del frigorifero, della scarpiera o di qualsiasi altro angolo della casa in cui tendono a formarsi odori sgradevoli.

Pasta da modellare

dido morbido

Volete un divertimento rapido, ecologico ed economico per i vostri bimbi annoiati? Preparate una pasta da modellare unendo:

  • una parte di farina bianca
  • due parti di farina d’avena
  • una parte d’acqua.
  • Amalgamate fino ad ottenere una pasta liscia ed omogenea e divertitevi con loro a creare forme diverse con un po’di fantasia, come fate con la pasta di sale.

Detergente mani

La farina d’avena può sostituire il comune detergente per le mani, con il vantaggio di non seccare la pelle, anche utilizzandola più volte al giorno. Vi basterà tenere sul bordo del lavello un recipiente, ad esempio una saliera, con della farina d’avena, versarne un pochino sulle mani inumidite, passarle sotto l’acqua e sfregarle come d’abitudine.

Sull’avena e la farina d’avena puoi leggere anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook