Acido citrico: se lo usi in questo modo puoi smettere di acquistare almeno 3 detersivi che comprano tutti

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Perché usare tantissimi prodotti per le pulizie domestiche e spendere un bel po' quando possiamo utilizzare semplicemente l'acido citrico? Questa sostanza naturale non dovrebbe mai mancare nelle nostre case! Conoscete i suoi mille utilizzi in casa? Vi sveliamo come usarlo

Le nostre case sono piene di detergenti e prodotti per la pulizia della casa, molto spesso altamente inquinanti per l’ambiente- Eppure, esiste un validissimo alleato naturale che può aiutarci a fare le pulizie in maniera decisamente più ecologica e a risparmiare un bel po’ di soldi. Stiamo parlando dell’acido citrico e solitamente chi lo ha provato non torna più indietro.

Scopriamo di che si tratta e i suoi numerosi e sorprendenti usi.

Leggi anche: Pulizie ecologiche: scarica la guida per autoprodurre i detergenti per la casa e per il bucato

Cos’è l’acido citrico

L’acido citrico non è altro che un composto organico acido, presente naturalmente negli agrumi. Questa sostanza, ricca di antiossidanti, viene usata nell’industria alimentare sia come conservante (contrasta anche la formazione di muffe) che come aromatizzante. Ma non solo. Questa sostanza, venduta sotto forma di polvere o granuli, trova largo impiego, nelle pulizie domestiche e nella preparazione di semplici prodotti fai-da-te per la cura della persona.

Come usarlo per sostituire l’ammorbidente, l’anticalcare e lo spray per vetri

Usando l’acido citrico è possibile sostituire almeno 3 prodotti che tutti utilizziamo in casa: ovvero l’ammorbidente per il bucato, l’anticalcare e il detergente spray per i vetri.

Basta diluire la sostanza in un po’ d’acqua e il gioco è fatto! Nel video vi mostriamo i dosaggi e come procedere:

Gli altri sorprendenti usi domestici dell’acido citrico

Oltre ai 3 modi che vi abbiamo appena mostrato, l’acido citrico può essere impiegato in sostituzione di altri tantissimi prodotti per la pulizia della casa. Ecco quali:

  • Brillantante per la lavastoviglie
  • Disgorgante per gli scarichi
  • Pulizia del water
  • Disincrostante per pentole e bollitori
  • Pulizia di oggetti in rame

I materiali su cui non utilizzarlo

Attenzione, però, perché l’acido citrico non è adatto a tutti i materiali e superfici. Non andrebbe usato mai puro sui tessuti (ma sempre diluito) ed è da evitare su:

  • Marmo
  • Legno
  • Pietra
  • Pavimento in cotto

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Sull’acido citrico e le pulizie ecologiche potrebbero interessarti anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook