Mai più bicchieri opachi! Ecco il metodo infallibile per liberarsi degli aloni di calcare

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Trovarsi nella credenza bicchieri puliti ma opachi può essere una scocciatura, soprattutto se stiamo per accogliere degli ospiti: anche se li abbiamo lavati, il vetro dei bicchieri è ricoperto da una patina opaca che li fa sembrare sporchi, e siamo costretti a rilavarli.

La patina, in realtà, non è altro che il calcare presente nell’acqua che si deposita sulla superficie durante il lavaggio e che si manifesta una volta che l’acqua si è asciugata. Questo inconveniente può verificarsi sia che siamo noi stessi a lavare a mano i bicchieri, sia che laviamo le stoviglie con l’aiuto della lavastoviglie. Ma con questo trucchetto in tre fasi i nostri bicchieri torneranno lucidi e brillanti senza fatica, e noi faremo bella figura con i nostri ospiti.

La prima fase consiste nello sgrassare i bicchieri, per eliminare le tracce di sporco e di grasso dal vetro. Per fare questo, dotiamoci di una bacinella in cui metteremo a bagno i bicchieri opachi: riempiamola di acqua bollente in cui faremo sciogliere due cucchiai di sapone di Marsiglia in scaglie. Inseriamo i bicchieri e lasciamoli completamente immersi nella soluzione per qualche minuto, poi strofiniamoli delicatamente con una spugna morbida per non graffiarli: il calore dell’acqua avrà fatto sciogliere lo sporco e la presenza del sapone ci aiuterà ad eliminarlo facilmente.

Dopo aver pulito bene i bicchieri, il succo di limone ci aiuterà a renderli brillanti e ad eliminare ogni traccia di calcare: riempiamo nuovamente la bacinella con dell’acqua moderatamente calda, nella quale spremeremo un intero limone. Molti consigliano di usare l’aceto di alcol o di vino, che in effetti è un ottimo mangia-calcare, ma è anche altamente inquinante se diluito con acqua, poiché sprigiona acido acetico. Il limone invece, pur avendo un forte potere anticalcare, non inquina e può quindi essere utilizzato con tranquillità per le pulizie di casa: basterà lasciare i bicchieri nella soluzione acida per qualche minuto, senza neanche bisogno di strofinare con la spugna.

L’ultima fase della pulizia consiste nello sciacquare i bicchieri con acqua tiepida e nell’asciugarli con attenzione (con uno strofinaccio in cotone pulito), in modo che non restino tracce di acqua contenenti calcare che finirebbero per vanificare il nostro lavoro. I bicchieri saranno tornati come nuovi.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sono laureata in Lingue e Culture Straniere. Da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile, tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook