Questi 3 cani bagnini coraggiosi hanno salvato la vita a 14 persone che rischiavano di annegare a Sperlonga

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

A Sperlonga 3 coraggiosi Labrador bagnini hanno soccorso tre famiglie che rischiavano di annegare, trascinati a largo dalla corrente

Ecco il carrello smart per la spesa

Terribile disavventura, ma fortunatamente con lieto fine, per tre famiglie che hanno rischiato di annegare la scorsa domenica a Sperlonga, nota località turistica in provincia di Latina. Il gruppo, formato da 14 persone (tra cui 8 bambini), era rimasto totalmente in balìa delle onde a circa 100 metri dalla riva a bordo di materassini, canotti e una tavola da surf. E, a causa delle forte corrente, non riusciva più a tornare sulla spiaggia. Le onde hanno catapultato fuori dai gonfiabili alcuni di loro che si sono trovati in seria difficoltà. Così, per le tre famiglie la preoccupazione si è trasformata in paura. Il gruppo di persone ha quindi iniziato a gridare per chiedere aiuto.

Ma, per fortuna, a soccorrerli sono arrivati tre “angeli del mare” a quattro zampe: i Labrador bagnini Eros, Mya e Mira della Scuola Italiana Cani Salvataggio (SICS), che hanno sfidato il mare grosso per salvare le tre famiglie in pericolo. 

A lanciare l’allarme è stata una ragazza che ha raggiunto la postazione SICS a un centinaio di metri di distanza. Le delicate operazioni di soccorso sono durate circa 20 minuti, mentre centinaia di bagnanti assistevano alla scena col fiato sospeso. Alla fine del maxi soccorso i tre Labrador coraggiosi sono stati accolti con un fragoroso applauso e parole piene di gratitudine.  

Un caloroso ringraziamento è arrivato anche dal sindaco di Sperlonga Armando Cusani. 
Complimenti a questi eroi a quattro zampe e ai loro conduttori per questa complessa operazione – ha commentato il primo cittadino della località balneare – Sono sempre più convinto che la scelta dell’Amministrazione comunale di implementare la sicurezza dei bagnanti grazie alla presenza dei cani bagnini, sia stata una scelta giusta. E questo intervento su un tratto di spiaggia particolarmente affollato lo conferma.
Ancora una volta l’intervento dei bagnini a quattro zampe si è rivelato provvidenziale e, senza il loro intervento, probabilmente non ci sarebbe stato alcun lieto fine. Bravissimi! 
 
Seguici su Telegram Instagram Facebook TikTok Youtube

Fonte: SICS

Leggi anche: 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook