Perché il tuo cane mangia la cacca? Le cause di questo comportamento e quando è sintomo di una carenza

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Viene chiamata coprofagia del cane ed è l’abitudine di mangiare i propri escrementi o quelli degli altri. Per quanto disgustoso possa sembrare, è un fenomeno relativamente comune ed esistono ragioni sia comportamentali che fisiologiche le quali spiegano perché per alcuni cani la cacca è una prelibatezza.

Viene chiamata coprofagia del cane ed è l’abitudine di mangiare i propri escrementi o quelli degli altri. Per quanto disgustoso possa sembrare, è un fenomeno relativamente comune ed esistono ragioni sia comportamentali che fisiologiche le quali spiegano perché per alcuni cani la cacca è una prelibatezza.

Soltanto raramente, tra le motivazioni figurano disfunzioni e patologie, come l’insufficienza pancreatica e l’infestazione di vermi intestinali, nonché eventuali carenze di vitamine e minerali, in passato additate come motivazione certa.

Se anche al tuo cane piace mangiare la cacca non disperarti, esistono infatti alcuni modi per scoraggiare tale abitudine. Vediamo insieme quali sono i principali motivi di questo fenomeno e quando questo potrebbe indicare una carenza nel tuo cane.

Leggi anche: Se noti questi 3 sintomi nel tuo cane, sono segnali di una carenza “ancestrale” nella sua dieta

La risposta è nel DNA

Il fatto di mangiare feci potrebbe essere nel DNA del cane, ossia essere un riflesso di una predisposizione innata di canidi ancestrali, che proteggevano i membri del branco dai parassiti intestinali presenti nelle feci.

Mangiare cacca, tuttavia, è un comportamento canino normale e naturale in alcune fasi della vita. Infatti, i cuccioli di cane alla nascita non hanno i riflessi per iniziare la minzione o la defecazione da soli e richiedono alla madre di stimolarli.

La mamma, a sua volta, lecca le loro spalle, mangia tutto ciò che producono e pulisce anche il nido dai depositi più grandi nell’unico modo in cui può, ossia mangiandoli. Per questo motivo, per i cuccioli di cane mangiare le feci è del tutto naturale.

Secondo uno studio del 2012 presentato alla conferenza annuale dell’American Veterinary Society of Animal Behavior, che ha intervistato circa 3000 proprietari di animali domestici, i ricercatori avrebbero scoperto che il 16% dei cani campionati aveva praticato la coprofagia, mangiando cacca, almeno cinque volte.

Inoltre, i ricercatori hanno osservato come i cani coprofagici avevano molte più probabilità di essere etichettati come “mangiatori avidi” dai loro proprietari e come le famiglie multi-cane avevano maggiori probabilità di osservare tale comportamento.

Invece, il 24% dei cani è stato osservato mangiare cacca almeno una volta e l’85% dei mangiatori di cacca mangiava solo la cacca di altri cani.

Tuttavia, i ricercatori non hanno trovato prove che legano la coprofagia all’età, alle differenze dietetiche o ai comportamenti compulsivi come l’inseguimento della coda.

Quali rischi

Mangiare la propria cacca potrebbe essere generalmente innocuo, ma consumare cacca da altri animali può causare problemi di salute se le feci sono contaminate da parassiti, virus o tossine. Nella maggior parte dei casi, questo comportamento svanirà prima che il cucciolo abbia circa nove mesi.

In ogni caso, se il tuo cane adulto inizia a mangiare cacca è bene consultare il tuo veterinario per escludere problemi di salute come:

  • Parassiti
  • Diete carenti di nutrienti e calorie
  • Sindromi da malassorbimento
  • Diabete, Cushing, malattie della tiroide e altre condizioni che potrebbero causare un aumento dell’appetito
  • Farmaci, come gli steroidi

Per fortuna, soltanto in rarissimi casi dietro la coprofagia si nasconde una patologia, come l’infestazione di vermi intestinali o l’insufficienza pancreatica, anche se in questi casi spesso il comportamento è accompagnato da altri sintomi.

Come impedirlo

Anche se non esistono metodi sicuri per impedire al tuo cane di mangiare le feci, esistono alcune strategie in grado di ottenere miglioramenti, tra cui:

Integrazione vitaminica

Per molto tempo si è pensato che i cani mangino la cacca perché manca qualcosa nella loro dieta, dunque un’eventuale integrazione vitaminica, soprattutto di vitamina B, potrebbe rivelarsi utile.

Integrazione enzimatica

La moderna dieta canina è più alta in carboidrati e più bassa in proteine e grassi a base di carne rispetto alla dieta ancestrale canina. In tal senso, alcune persone hanno avuto successo con integratori per cani che contengono papaina, un enzima che aiuta la digestione.

Prodotti per l’avversione al gusto

Certi sapori e odori sono disgustosi per i cani come l’idea di mangiare le feci lo è per noi, quindi l’aggiunta di un deterrente al cibo renderà la cacca che viene prodotta meno attraente.

Molti di questi prodotti contengono glutammato monosodico, camomilla, derivati vegetali del pepe, yucca, aglio e prezzemolo.

Alcuni consigli utili

  • Mantieni pulita la zona del cane
  • I proprietari di gatti dovrebbero tenere la lettiera pulita o fuori dalla portata del cane
  • Supervisiona il tuo cane durante le passeggiate e raccogli immediatamente la sua cacca
  • Insisti nel suo addestramento, per esempio potresti insegnare al tuo cane a venire da te non appena ha fatto la cacca

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in sociologia e studentessa in media, comunicazione digitale e giornalismo. Curiosa e creativa, le sue passioni sono la scrittura, gli animali e il buon cibo. La sua lingua madre è il dialetto siciliano.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook