Abbandonato in un bosco con una zampa rotta, questo cucciolo aspettava aiuto tra gli alberi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un simil-Pitbull di soli 8 mesi è stato abbandonato tra gli alberi con una zampa rotta e tutte le sue cose. Il cucciolo è stato messo in salvo da una associazione. Nei giorni scorsi è stato sottoposto a una operazione e adesso il cane si sta riprendendo. Una volta pronto potrà essere adottato e iniziare una seconda vita

Aveva solo 8 mesi quando è stato trovato in un bosco, abbandonato con la sua vecchia cuccia, i suoi giocattoli, le ciotole, e una confezione di croccantini. Un cucciolo di simil-Pitbull giaceva immobile tra gli alberi con tutte le sue cose. La sua vecchia famiglia intendeva disfarsi di tutto e lo ha fatto fino all’ultimo oggetto.

Qualcuno, passando di lì, si è accorto della presenza del cane e ha cercato di aiutarlo come poteva. Il cucciolo, però, continuava a non muoversi. Il perché è stato chiaro solamente dopo durante una visita dal veterinario: aveva una zampa rotta.

Il simil-Pitbull è stato trasferito in rifugio locale. Qui purtroppo ha rischiato di essere soppresso, come previsto dai canili che praticano l’eutanasia ai cani che non trovano adozione entro un tot di tempo. L’associazione Humans and Animals United si è interessata a lui, prendendolo in affido e garantendogli le cure di cui necessitava.

Grazie all’impegno dei volontari e dei veterinari Hank, questo il nome scelto per lui, ha iniziato una fase di ricovero. Le sue condizioni erano comunque delicate. Hank era sottopeso. I volontari ipotizzano che possa essere rimasto nel bosco per due settimane, sopravvivendo chissà come.

Non potendo essere ancora sottoposto a una operazione chirurgica Hank ha perciò fatto il pieno di coccole e attenzioni da tutto lo staff.

Lunedì scorso i veterinari sono intervenuti sulla sua zampa. La storia di Hank ha commosso tantissimi utenti. L’associazione Humans and Animals United ha confermato di aver ricevuto già varie richieste di adozione. Queste saranno valutate non appena il cane si sarà ripreso del tutto. Per lui inizia adesso una nuova vita.

Fonte: Humans and Animals United/Facebook

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue, attivista e volontaria per i diritti degli animali. Amante della cucina vegetale, di vini rossi e di tutto ciò che profumi di cannella.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook