La siccità del Po non si placa: il fiume è ormai prosciugato, come mostrano le drammatiche immagini dei satelliti

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il fiume più importante d'Italia soffre per mancanza di piogge e temperature bollenti, come dimostrano le immagini satellitari

Il Po, il fiume più lungo e maestoso del nostro Paese, non è mai stato così in pericolo. Dopo mesi senza precipitazioni la sua portata idrica è bassa come non mai. Lo confermano le immagini satellitari raccolte dal satellite dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA) Copernicus Sentinel 2.

L’animazione, diffusa dall’ESA anche via Twitter, mostra l’area della Pianura Padana occupata dalla provincia di Piacenza in due foto, la prima risalente all’estate del 2020 e la seconda scattata nei giorni scorsi. Il cambiamento del paesaggio naturale è visibilissimo e molto impressionante – a dimostrazione dei danni provocati dalla siccità.

Il Po, che parte dalla catena montuosa delle Alpi (a ovest) e attraversa tutto il Settentrione fino a sfociare nel Mar Adriatico (a est), rappresenta una fonte d’acqua essenziale per diverse regioni del nostro Paese. Le sue acque sono utilizzate per l’irrigazione dei campi, per il funzionamento delle turbine elettriche, infine per coprire i bisogni della popolazione residente.

Leggi anche: Emergenza siccità, perché in Italia non abbiamo più acqua?

Negli ultimi mesi l’assenza di pioggia e di neve sulle montagne, ma anche le temperature altissime, hanno provocato una crisi idrica di portata inedita. In molte delle aree colpite dalla siccità non piove da più di cento giorni, secondo i dati dell’Osservatorio del Po.

Attualmente, il fiume si è prosciugato in più punti con grandi distese di sabbia e ghiaia dove un tempo scorreva l’acqua. Ciò potrebbe avere ricadute pesantissime sull’economia nazionale nel prossimo futuro: si pensi che la Pianura Padana, da sola, produce circa il 40% dei prodotti agricoli nazionali – fra cui grano, riso, pomodori.

Sono già all’attivo misure straordinarie per cercare di arginare il fenomeno della siccità, come il razionamento della risorsa idrica o l’irrigazione notturna fatta in modo da evitare che buona parte dell’acqua evapori nelle ore più calde della giornata.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: European Space Agency

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sono laureata in Lingue e Culture Straniere. Da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile, tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook