Stiamo facendo i conti con un’estate senza fine (ed è tutt’altro che bello…)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La "piuma africana", come è stata ribattezzata dagli esperti, porterà un'insolita alta pressione e temperature ben oltre la media della stagione in tutto il Regno Unito

L’autunno che stiamo vivendo quest’anno è certamente uno dei più caldi e secchi della storia del continente europeo. Come vi abbiamo spiegato in questo articolo, nelle prossime settimane il nostro Paese sarà attraversato da un’ondata di calore anomala per la stagione, che porterà temperature quali estive (con picchi di 30°C nelle isole maggiori) almeno fino alla prima decade di novembre.

Ma non è solo l’Italia a dover fare i conti con un’estate che non accenna a lasciare il posto a temperature più fredde. Si prevedono temperature eccessivamente alte per la stagione un po’ in tutta Europa, con Francia e Spagna fra i Paesi maggiormente colpiti dalle ondate di calore. E anche il Regno Unito sperimenterà temperature stranamente calde verso la fine di questo mese, con picchi fino a 23°C.

I meteorologi britannici l’hanno ribattezzata African Plume – ovvero piuma africana: si tratta dell’anticiclone proveniente appunto dal Nord Africa che porterà alta pressione e bel tempo in un territorio, quello britannico, caratterizzato da temperature decisamente più basse e piogge intermittenti – soprattutto in autunno.

A partire da oggi, gli inglesi vivranno una settimana che potrebbe essere definita estiva, con temperature che supereranno i 22°C (mercoledì sarà il giorno più caldo della settimana) e rovesci sporadici di portata molto contenuta. Secondo gli esperti, le temperature al Sud saranno più alte di quelle percepite al Nord. Come spiega il professor Paul Davies, meteorologo del MET Office:

I modelli meteorologici per ottobre sembrano mobili con un flusso d’aria da ovest o sud-ovest che potrebbe portare a volte i sistemi meteorologici atlantici in tutto il Regno Unito, determinando periodi di tempo piovoso e potenzialmente ventoso, una percentuale maggiore del quale interesserà il nord e l’ovest. Le temperature dovrebbero essere al di sopra della media nel mese di ottobre.

Le condizioni di caldo anomalo dovrebbero persistere fino a fine mese, ma il meteo non tornerà a condizioni di normalità neanche nei mesi di novembre e dicembre, prevedono gli esperti: i prossimi due mesi saranno comunque caratterizzati da un’inedita alta pressione – anche se i flussi d’aria fredda provenienti da Nord avranno sempre più peso.

La loro presenza rappresenterà un ostacolo alle correnti di aria più calda e aumenterà il potenziale di ondate di freddo con qualche minaccia di neve e ghiaccio, principalmente nelle aree settentrionali. Si prevede un ritorno a una situazione di “normalità climatica” solo all’inizio del prossimo anno, quando l’alta pressione dovrebbe finalmente lasciare i territori britannici, favorendo condizioni meteo instabili con rovesci, vento e nevicate.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: MET

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sono laureata in Lingue e Culture Straniere. Da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile, tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook