Il caldo africano non ci lascerà fino a luglio: temperature ancora oltre 40°

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

L'ondata di caldo africano non accenna a diminuire. Oggi in molte città italiane le temperature hanno raggiunto i 40° e non è ancora finita

L’ondata di caldo africano non accenna a diminuire. Oggi in molte città italiane le temperature hanno raggiunto i 40° e non è ancora finita. Se ieri l’aria rovente proveniente dall’Africa ha colpito soprattutto le città del Meridione, oggi si è spostata anche nel resto d’Italia.

Le massime hanno raggiunto e superato i 40 gradi in molte città del Sud e nelle zone interne di Marche, Abruzzo Molise con punte di 42-43°C, come ha confermato anche il colonnello Giuliacci.

Non è ancora finita

Secondo i meteorologi, quella che stiamo sperimentando è una vera e propria altalena:

L’ondata di caldo andrà avanti, come adesso, fino al 25 giugno, con l’anticiclone africano che ricoprirà soprattutto il Centrosud, l’Emilia e la Romagna. Meno invasivo invece su Piemonte, Lombardia, Liguria. Ma lo stop previsto al 27 giugno è stato in realtà anticipato al 26 giugno, sempre per l’arrivo, dal circolo polare, di un Vortice nord-atlantico, colmo di aria relativamente fredda. Ma la parte più fresca di tale vortice, che fino a ieri sembrava destinata all’Italia, in realtà sembra che scivoli invece verso la Spagna. Comunque, l’arrivo attraverso i Balcani di più fresche correnti ridurrà ovunque di 4-5°C le attuali roventi temperature massime. Successivamente, ad oggi, i modelli tornano a vedere, come 3-4 giorni fa, un’altra incursione dell’Africano tra il 28 e il 29 giugno, tanto che le temperature massime risaliranno fino ai valori semiroventi ora in atto.  La nuova ondata di caldo dovrebbe durare 4 giorni e finire il primo luglio.

Quando finirà il caldo

Se domani faremo ancora i conti col caldo torrido, successivamente sperimenteremo una breve pausa fresca tra il 26 e il 27 per poi affrontare di nuovo il rovente anticiclone africano, dall’inizio della prossima settimana:

L’Anticiclone Nord-Africano, salvo qualche piccola incertezza nella sua parte più settentrionale, non mollerà la presa sull’Italia neanche nei prossimi gironi e molto probabilmente rimarrà stabilmente posizionato sull’Italia per tutta l’ultima parte di giugno. Addirittura, dopo una parziale flessione delle temperature attesa per la parte finale di questa settimana, proprio negli ultimi giorni del mese potrebbe arrivare un’ulteriore fiammata, con temperature massime che saliranno diffusamente oltre i 30 gradi presentandoci anche numerosi picchi di 37-38 gradi e qualche punta di 40 gradi e oltre. Insomma, fra alti e bassi, il caldo rimarrà in generale intenso per almeno altri 6-7 giorni, e sarà a tratti feroce soprattutto al Sud e Isole. Tra le città più calde, ancora una volta, Catania, Taranto e Lecce. 

Lo confermano anche le previsioni meteo dell’Aeronautica. In particolare per domani si prevede un aumento delle minime in Toscana, Umbria, Abruzzo e al Sud,  e un aumento delle massime in Sardegna, Marche, Lazio, Abruzzo e in tutti le regioni meridionali.

Fonti di riferimento: Meteo GiuliacciServizio Meteo Aeronautica Militare

LEGGI anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook