Lionel Messi sta costruendo il più grande centro per il cancro infantile in Europa

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

A Barcellona sarà costruito, e diventerà operativo nel 2020, il più grande centro europeo per il cancro infantile, nato grazie al sostegno della Fondazione Leo Messi.

Lionel Messi è uno dei più grandi giocatori della storia del calcio ma si distingue anche per i suoi gesti di solidarietà e vicinanza nei confronti di chi soffre, sopratutto bambini. Attraverso la fondazione che porta il suo nome, il campione argentino ha raccolto oltre 30 milioni di euro e sarà il principale responsabile della costruzione del più grande centro di cura oncologico pediatrico  in Europa.

La nuova struttura, chiamata SJD Pediatric Cancer, sorgerà a Barcellona all’interno dell’ospedale Sant Joan de Déu e sarà un’eccellenza nel settore, un centro specializzato che lavorerà sulla ricerca per sconfiggere la malattia ma che ovviamente si occuperà anche del trattamento dei piccoli pazienti.

Grazie al fatto che Messi, oltre a donare personalmente e a raccogliere fondi tramite la fondazione, ci “ha messo la faccia” per promuovere la campagna pubblicitaria del progetto, la nascita del centro è ormai nota e attesa in tutto il mondo.

Il costo per mettere a punto al meglio il nuovo centro è ovviamente molto alto e si è cercata la collaborazione di tutti, non solo aziende e istituzioni ma anche privati cittadini. A questo proposito è stata lanciata una campagna di raccolta fondi con l’hashtag #paralosvalientes (per i coraggiosi) che ha brillantemente superato il milione di euro.

ospedale-cancro-barcellona

Il progetto  mira poi a sensibilizzare la società sul cancro, un male molto diffuso che purtroppo colpisce anche i bambini, costretti ogni giorno a lottare come dei veri guerrieri con la speranza di guarire.

La direzione sanitaria dell’ospedale ha voluto ringraziare Messi con un commovente video in cui viene realizzata una piramide umana che simboleggia il raggiungimento dell’obiettivo, appunto la costruzione del centro, ottenuta grazie alla collaborazione di tutti e nonostante le difficoltà.

Il gesto finale dei bambini che mettono due dita sotto l’occhio occhio simboleggia la lotta contro il cancro che ci auguriamo davvero questo nuovo centro riesca a sconfiggere.

Leggi anche:

Francesca Biagioli

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria
Germinal Bio

5 colazioni sane per rendere gustosi i tuoi fiocchi d’avena

MSC

Pesca sostenibile: perché è così importante per tutti noi e per il nostro Pianeta

eBay

Work out: i migliori attrezzi per allenare a casa tutti i muscoli

Speciale Creme Solari

Creme solari: come sceglierle e a cosa fare attenzione

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook