influenza-prevenzione-piant

Ogni anno quando arriva l’autunno si torna a parlare dei vaccini anti-influenzali per prevenire la tanto temuta influenza stagionale, poco invece si sottolinea il fatto che esistono in natura delle piante in grado di rafforzare il nostro sistema immunitario e utili quindi a prevenire raffreddore e influenza ma anche tosse, bronchite e altri problemi tipici della stagione fredda.

I metodi naturali per scongiurare i malanni di stagione si rivelano nella maggior parte dei casi molto efficaci ma è importante che i trattamenti con le piante che sto per elencarvi vengano iniziati per tempo, ovvero almeno un mese prima del periodo critico e portati avanti per successivi due mesi in modo tale che possano agire a lungo termine.

Si può scegliere di assumere queste piante sotto forma di infuso, sciroppo, compresse, tintura madre o macerato glicerico. Nel caso di sciroppo e compresse le dosi consigliate sono scritte sulla confezione dei prodotti, di tintura madre o macerato glicerico si assumono generalmente dalle 30 alle 50 gocce due volte al dì, infine per quanto riguarda le tisane può essere sufficiente berne un paio al giorno.

Vediamo allora quali sono le piante e i rimedi naturali più efficaci in fase di prevenzione:

ECHINACEA

Diverse ricerche scientifiche hanno evidenziato gli effetti benefici dell’echinacea sul sistema immunitario a cui si aggiungono anche le proprietà antinfiammatorie in particolare sulle mucose, ecco perché si tratta di un ottimo rimedio naturale non solo in fase di prevenzione ma anche nel caso siano già comparsi i primi sintomi di raffreddore e influenza. L’Echinacea è però sconsigliata a chi è allergico alle Asteracee (tra cui ci sono camomilla, calendula e carciofo) e a chi soffre di malattie di tipo autoimmune.

Leggi anche: Raffreddore e influenza? La risposta naturale e' Echinacea

ROSA CANINA

Pianta molto utile al benessere del sistema immunitario è la rosa canina, rimedio naturale sicuro anche per i bambini. Particolarmente ricche in vitamina C, le bacche di questa pianta sono in grado di regolare le difese del nostro corpo in modo tale che possano schermare meglio da virus e batteri. Generalmente è ben tollerata da tutti, rarissime le allergie e come riporta Fabio Firenzuoli nel suo libro “Interazioni tra erbe, alimenti e farmaci” non si evidenzano particolari interazioni con i medicinali.

Leggi anche: Rosa Canina: antinfiammatoria, depurativa e immunomodulante

ASTRAGALO

Meno conosciuto delle precedenti due piante ma ugualmente efficace è l’astragalo, una pianta di origine cinese in grado di potenziare le difese immunitarie e tonificare l’organismo. Anche in questo caso diverse ricerche scientifiche ne hanno evidenziato le proprietà racchiuse in particolare nelle sue radici, la parte che si utilizza in fitoterapia. Sconsigliata l’assunzione di questa pianta a chi assume farmaci immunosoppressori o chemioterapici.

ALOE

Pianta che si può utilizzare per tantissime problematiche di salute è l’aloe, ottima soluzione anche per chi vuole prevenire le malattie di stagione. In questo caso va assunta sotto forma di succo al 100% (ma privato di aloina, sostanza che può essere irritante sulle mucose intestinali) da assumere tutte le mattine appena alzati. Oltre a modulare la risposta immunitaria l’aloe vi offrirà benefici anche a livello epatico e digestivo e svolgerà un’azione depurativa sul vostro organismo.

Leggi anche: Gel Aloe Vera: in crema o in succo, gli utilizzi

AGLIO

L’aglio è una delle piante più potenti che ci ha donato la natura. Rispetto ai malanni stagionali agisce su più fronti: non solo va a stimolare le difese immunitarie ma contemporaneamente ha potenti doti antibatteriche e antivirali, è in grado quindi di combattere indirettamente e direttamente i nemici del nostro organismo.

Leggi anche: Aglio: le proprietà e i mille utilizzi

VITAMINA C

Non si tratta di una pianta ma di una sostanza presente in natura all'interno di diverse erbe, piante e frutti: la vitamina C che, tra le altre cose, aiuta a sostenere il sistema immunitario nelle sue funzioni. È buona cosa nelle stagioni autunno-inverno incrementare il consumo di cibi che la contengono (QUI trovate l’elenco degli alimenti che ne sono più ricchi) ma spesso le persone preferiscono, per essere sicure di assumerne in abbondanza, servirsi di un integratore nei mesi in cui si è più a rischio raffreddore e influenza. Ne esistono sia con vitamina C estratta da sostanze naturali che di sintesi, ovviamente vi suggeriamo di prediligere i primi, solitamente ottenuti da bacche di rosa canina e acerola.

Leggi anche: Vitamina C contro il raffreddore: gli alimenti che ne sono più ricchi

Francesca Biagioli

LEGGI ANCHE:

10 cibi e consigli per rafforzare le difese immunitarie

10 consigli per rafforzare le difese immunitarie dei bambini

10 rimedi naturali sicuri per i bambini

forest bathing sm

Trentino

Forest Bathing e non solo, per guarire con la natura

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
banner orto giardino
whatsapp
seguici su instagram