La scuola salentina che applica il distanziamento tra le classi con la street art

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Fiori e colori e un unico obiettivo: rendere l’inizio decisamente sui generis di quest’anno scolastico il meno traumatico possibile per i più piccoli. E se in tanti hanno cercato di coinvolgere gli alunni nel nuovo modo di intendere l’aula trasformando i banchi nella maniera migliore possibile, molti altri è sulla pittura e sulla creatività che hanno puntato.

È il caso delle prime elementari delle scuole “Giovanni XXIII” e “Giovanni Falcone” di Mesagne, cittadina nel Salento. Qui lo street artist brindisino d’origine, ma mesagnese d’adozione, Steven Parpanesi, ha deciso di aiutare i più piccoli nel graduale passaggio dalla scuola materna con dei meravigliosi graffiti.

Il giovane artista è già noto a Mesagne per aver interamente decorato durante l’estate una via del centro storico messa sottosopra a causa di un cantiere, portandoci il mare e le sue creature.

Ora invece, davanti alle scuole, Parpanesi ha dipinto sull’asfalto dei grandi rettangoli colmi di fiori colorati corrispondenti ognuno a una sezione delle prime classi, che varcheranno le soglie della scuola il 24 Settembre. In ogni rettangolo ci sarà un numero limitato di 15 bambini distanziati dalle altre classi.

View this post on Instagram

Sono terminati oggi i lavori nelle due scuole..❤️

A post shared by Steven Parpanesi (@steventattooartist) on

In questo modo il disorientamento dei piccoli, già di loro spaventati per il passaggio alla “scuola dei grandi” sarà probabilmente meno traumatico e più gioioso. Il primo giorno sarà così allegro e colorato, i bambini si troveranno circondati da fiori e disposti a restare al posto assegnato prima di entrare in classe.

E non solo: c’è un motivo in più per cui Parpanesi ha deciso di accettare il nuovo incarico:

In quella scuola ci andava mia sorella, non potevo dire di no. I fiori li ho disegnati pensando a lei”. Kimberly è sempre nei pensieri del fratello Steven: è morta a 19 anni e i colori che lui lascia sulla strada sono sempre in suo ricordo.

Bel lavoro Steven!

Fonte: Brindisi Report

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook